6.3 C
Sassano
mercoledì, 7 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Montesano, ieri la consegna dei premi per la 4^ edizione de “I Profumi della Terra” e la 7^ edizione della “Gara di dolci in nome di San Pio”

    {vimeo}140182883{/vimeo}

    Premiare i dolci e promuovere la gastronomia locale e il territorio, questo l’obiettivo che da sette anni si sta cercando di raggiungere attraverso l’iniziativa di Don Maurizio Esposito parroco della Chiesa del Sacro Cuore eucaristico di Montesano Scalo e del maestro pasticcere Giuseppe Manilia titolare della rinomata pasticceria Orchidea. Sette anni fa in occasione dei festeggiamenti in onore di San Pio da Pietrelcina si decise di indire un concorso amatoriale di dolci realizzati in casa. Ogni contrada doveva realizzare una torta o un dessert a tema e dal gusto proposto dagli organizzatori. Da sette edizioni la gara di dolci in nome di San Pio raccoglie gradimento e partecipazione. Alla gara di dolci da 4 anni si è aggiunto un evento correlato e di grande prestigio che, ogni anno, porta a Montesano Scalo grandi nomi dell’editoria e del mondo della cucina con Maestri Pasticceri di fama nazionale e internazionale. A Montesano scalo ieri sono giunti grandi nomi del mondo dell’informazione e della cucina in occasione della 4 edizione del Premio I Profumi della Terra. L’evento vuole essere strumento di valorizzazione della cucina e dei prodotti locali insieme alle bellezze del territorio. Questi ideali hanno convinto la BCC di Buonabitacolo, con il direttore generale Angelo De Luca e il presidente Giovanni Rinaldi, a sostenere sin da subito l’iniziativa proprio perchè rispondente a quelli che sono gli obiettivi da sempre perseguiti dalla Banca di Credito Cooperativo. Insieme alla Bcc di Buonabitacolo anche l’Associazione Imprenditori Vallo di Diano presieduta da Valentino Di Brizzi sostiene l’idea progettuale, ritenendola importante strumento per la crescita e la promozione del territorio in primis ma soprattutto perché ritenuto veicolo trainante per la creazione di indotti economici importanti. A precedere la consegna dei premi, il convegno moderato dal direttore di Quasimezzogiorno.it Lorenzo Peluso, sul tema “La misericordia di Dio, la bontà ha un sapore antico”. Un tema che ancora una volta richiama alla spiritualità e al messaggio lanciato da San Pio da Pietrelcina nella sua vita e che ricollegandosi all’alimentazione. Da quest’anno si è pensato di ampliare ulteriormente il progetto con la promozione dei piatti tipici locali, quindi non più soltanto dolci. Inoltre su iniziativa dell’amministrazione Comunale di Montesano guidata dal Sindaco Donato Fiore Volentini proposta dall’assessore al turismo Michele D’Alvano sono stati invitati a partecipare anche tutti i Comuni del comprensorio, per presetnare le specialità tipiche. A dare ulteriore lustro all’iniziativa di Don Maurizio Esposito e del Maestro Pasticciere Giuseppe Manilia, la presenza di illustri personaggi del mondo dell’informazione e del settore gastronomico. Importante ieri la presenza di Serena Margiullo, direttrice della Scuola di formazione della rivista Gambero Rosso di Napoli e di Antonello Paolo Perillo capo redattore responsabile RAI del TG Campania, entrambi piacevolmente colpiti dal territorio e dalle specialità gastronomiche dell’area, I due hanno avuto modo di evidenziare come viste le grandi potenzialità è necessario che il territorio sia unito nella promozione per raggiungere lo sviluppo meritato. Tra i premiati anche la titolare dell’Hotel Venezuela Teresa Manduca da anni impegnata nel settore della gastronomia, con ottimi risultati raggiunti. Dopo la consegna dei premi I Profumi della Terra è stato il momento della gara gastronomica di dolci con pasticcieri e gelatieri del territorio che hanno dovuto giudicare i dolci realizzati dalle massaie delle contrade partecipanti, tutti a base di crema di cioccolato fondente

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli