14.8 C
Sassano
giovedì, 29 Settembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Organizzazione Mondiale Sanità: la transessualità non è una malattia mentale

    {vimeo}276000162{/vimeo}

    Ha ha già aperto un dibattito con posizioni assai contrappostela decisione presa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità che in queste ore ha classificato la transessualità tra le malattie non di origine né di natura mentale. Una disposizione che inquadra questa condizione in un nuovo capitolo degli status della salute sessuale. Infatti oggi l’incongruenza di genere, come è stata definita, è stata rimossa dalla categoria dei disordini mentali dell’International Classification of Diseases.

    Per l’Organizzazione Mondiale della Sanità potrebbe addirittura trattarsi di stigmatizzazione nei confronti invece di transgender che gridano a ragione i loro diritti e il loro più appropriato inquadramento sociale. Intanto fanno sapere gli esperti che questa condizione è stata inserita in un capitolo appositamente creato da poco tempo per dare spazio a condizioni collegate alla salute sessuale e che non necessariamente hanno a che fare con altre situazioni codificate nell’Icd.

    Ciò significa che inserire la transessualità in un nuovo capitolo dell’elenco internazionale delle patologie scaturisce dall’esistenza di un notevole bisogno di importanti cure sanitarie che può essere soddisfatto solo nel caso in cui la transessualità rimanga all’interno dell’Icd stesso. Tradotto in breve, il provvedimento della Organizzazione Mondiale della Sanità apre a un nuovo modo di guardare la transessualità che nasce dal fatto che si è capito che non si tratta di una condizione puramente mentale. Non solo.

    Questa nuova decisione conduce dritta anche ad accettare socialmente meglio altri individui e a consentire un migliore e più gestibile accesso alle cure mediche, a differenza magari di ora che spesso ci si trova a lottare sull’ovvio.

    Antonella Citro

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli