29 C
Sassano
martedì, 24 Maggio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Ospedale di Polla, chiuso il reparto di Chirurgia per carenza di medici. Interviene la Cisl Fp

    Personale ridotto e chiusura dei reparti. L’ennesimo caso di stop alle attività sanitarie in un reparto dell’Ospedale Luigi Curto di Polla ha spinto i referenti della CISL FP ad intervenire per sollecitare immediati provvedimenti al fine di garantire il diritto alla salute per i cittadini.

    La chiusura del reparto di Chirurgia a Polla per carenza di medici è da considerasi una situazione inaccettabile per i Delegati Sindacali della Cisl Fp Salerno del Presidio Di Polla, Antonio Cervone, Gianfranco Climaco e Giuseppe Procaccio che evidenziano come sia necessario adottare un provvedimento urgente per consentire la riapertura del reparto ritenuto essenziale per la comunità locale. Con una nota indirizzata ai vertici dell’Asl Salerno evidenziano come la sospensione delle attività di Chirurgia rappresenta solo l’ultimo tassello di una ben nota carenza di personale medico in quasi tutte le Unità Operative con degli acuti in Ortopedia, Pediatria, Neurologia, Medicina, Urologia Rianimazione e Radiologia,  che sta compromettendo gravemente il rispetto della garanzia dei livelli essenziali di assistenza e di conseguenza, il diritto alle cure, con l’impossibilità per i cittadini di essere sottoposti ad interventi, ad esami diagnostici e riabilitativi, con l’ulteriore prolungamento senza fine delle liste di attesa ed il conseguente abbandono di tutti quei malati cronici o soggetti che dovrebbero essere sottoposti ad attività di prevenzione.

    Analizzando l’attuale situazione del servizio sanitario sul territorio, i delegati della CISL FP sottolineano come, ormai da tempo si sta registrando una contrazione nella facoltà di accesso dei cittadini alle cure e all’assistenza sanitaria favorendo anche una migrazione sanitaria verso presidi e strutture che si trovano fuori regione.

    “Sollecitiamo, quindi, con urgenza l’intervento di tutte le autorità competenti in materia, – dichiarano Cervone, Climaco e Procaccio – chiedendo loro di adoperarsi urgentemente al fine di ridare dignità ad un presidio ospedaliero importante come quello di Polla nonché risposte e servizi adeguati alla popolazione che li ha eletti rappresentanti”.

    Sulle ultime criticità emerse arriva anche l’intervento di Pietro Antonacchio Capo Dipartimento per la CISL FP della Sanità Pubblica e Privata di Salerno secondo cui, tale decisione, sarebbe stata assunta senza che sia stata coinvolta la direzione generale dell’ASL di Salerno.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli