5.1 C
Sassano
martedì, 6 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Ospedale di Polla, segnalati disagi e lunghe attese dagli utenti del reparto di Chirurgia

    {vimeo}93249111{/vimeo}
    7 ore di attesa per un intervento programmato di routine presso il reparto di Chirurgia dell’Ospedale di Polla. Disagi ieri al Luigi Curto per diversi pazienti che hanno dovuto trascorrere quasi l’intera giornata “parcheggiati” in una sala d’attesa e a digiuno, prima di poter ottenere le prestazioni sanitarie prenotate con settimane di anticipo. A segnalare quanto accaduto un volontario, che alle 8:30 di mattina aveva accompagnato sua moglie al nosocomio pollese per un programmato intervento di liposuzione di una ghiandola mammaria ascellare. Una volta sbrigate le pratiche burocratiche e raggiunto il reparto di Chirurgia al 3° piano, per la donna e per una decina di altri utenti provenienti da diversi comuni del Vallo di Diano, in attesa delle rispettive prestazioni, è iniziata una lunghissima attesa che si è conclusa soltanto nel tardo pomeriggio. Ore ed ore trascorse ad aspettare, senza conoscere i motivi del ritardo che si andava accumulando, in una scomoda sala d’attesa e seduti su semplici poltroncine, per di più a digiuno prima dei rispettivi interventi. Disagi che hanno ovviamente coinvolto anche i familiari che avevano accompagnato gli utenti, tra i quali Maurizio, il volontario che ha contattato la redazione di Uno Tv per segnalare l’accaduto. “Ho assistito a qualcosa di vergognoso –sottolinea Maurizio- che voglio portare alla ribalta perché non è possibile subire questi trattamenti. La prestazione di mia moglie era un intervento di ruotine prenotato circa due mesi fa, e questa mattina tutto mi sarei aspettato tranne che di vedere lei e gli altri pazienti, tra i quali anche anziani, stipati come sardine per ore in condizioni di estrema precarietà fisica e psicologica”. Maurizio spega che, dopo diverse ore d’attesa ha ottenuto di incontrare il Primario del Reparto di Chirurgia, per chiedere una spiegazione anche a nome degli altri pazienti. “Il primario per la verità si è mostrato mortificato per il “corto circuito” in atto nel suo reparto –conferma Maurizio- ed ha spiegato che quello che stava accadendo era una conseguenza della cattiva programmazione ereditata dalla precedente direzione sanitaria”. Ad aggravare la situazione, sempre secondo Maurizio, l’impossibilità per gli utenti in attesa di intervento di avere almeno un letto sul quale appoggiarsi, e la necessità di cambiarsi ed indossare il camice, prima delle rispettive prestazioni, nella stessa stanza di attesa. Insomma davvero una giornata da dimenticare e umiliante per gli utenti valdianesi. Alla fine la moglie di Maurizio è stata chiamata per il proprio intervento di liposuzione alle 16:09, ed è uscita alle 17:23. L’intervento in anestesia locale è perfettamente riuscito ed alla signora, molto provata, è stato anche trovato un letto sul quale appoggiarsi in Ortopedia.
    Subito dopo la segnalazione dei disagi è arrivato immediato l’intervento del nuovo direttore sanitario dell’Ospedale di Polla Aristide Tortora, che si è scusato per i disservizi affrontati dagli utenti di Chirurgia, ringraziandoli per le segnalazioni ritenute fondamentali per affrontare e risolvere i problemi. Tortora ha anche annunciato importanti novità finalizzate in particolare proprio alla riorganizzazione del reparto di Chirurgia, collegate ai lavori di ristrutturazione dell’Ospedale Luigi Curto già appaltati dall’ASL di Salerno ed ormai in prossimità d’arrivo.
    VIDEO SERVIZIO CORRELATO: DISAGI ALL’OSPEDALE DI POLLA, IL DIRETTORE TORTORA SI SCUSA CON GLI UTENTI E ANNUNCIA LA RIORGANIZZAZIONE DI CHIRURGIAhttp://localhost/unonewsnewunonews/index.php?option=com_content&view=article&id=3305

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli