24.1 C
Sassano
martedì, 17 Maggio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Ospedale diffuso, il Comitato Pro-Ferrovia elogia il Comune di Sala Consilina

    {vimeo}153599819{/vimeo}

    E’ datata 20 gennaio la delibera del Comune di Sala Consilina con il quale si esprime manifestazione di interesse per il progetto proposto dal Dott Eppe Argentino Mileto per la realizzazione di un ospedale diffuso utilizzando le stazioni ferroviarie dismesse sulla tratta Sicignano Lagonegro. L’ospedale diffuso è un luogo di assitenza sanitaria che va oltre le pareti delle strutture ospedaliere,  dovrebbe essere vista come punto di riferimento ma con le prestazioni che vengono effettuate sul territorio oppure, con le professionalità mediche che sono al servizio del territorio attraverso l’ospedale diffuso. In considerazione della più volte manifestata volontà da parte del Gruppo Ferrovie dello Stato di cercare di destinare le stazioni che al momento risultano abbandonate a fini socialmente utili, il comune di Sala Consilina, ha deciso di mettere a disposizione la stazione al progetto per la realizzazione dell’ospedale diffuso sul territorio. Un progetto che, oltre a ridare lustro alla stazione togliandola dal degrado in cui versa attualmente, consente anche di offrire un ulteriore servizio al territorio avvicinando l’assistenza sanitaria al cittadino. A ciò si aggiunge che, almeno come riportato nella delibera, il patrocinio morale al progetto avviato dal dott. Eppe Argentino Mileto in collaborazione con la Diocesi di Teggianio Policastro, non comporta alcuna spesa per l’ente. La decisione dell’amministrazione comunale salese mentre da un lato incassa il plauso del Comitato per la riattivazione della tratta ferrata Sicignano-Lagonegro, dall’altro subisce le critiche del responsabile Codacons Vallo di Diano Roberto De Luca. In realtà quest’ultimo, non attacca il progetto in se ma alcuni giorni fa ha avuto modo attraverso una nota stampa di criticare  il Sindaco per alcune frasi che avrebbe espresso in seguito alla delibera di giunta che chiedeva di non vivere più di sogni e di ricordi. Sono state proprio queste parole ad aver spinto Roberto De Luca a criticare il sindaco approfittando di tale opportunità per ritornare sulle vicende chiusura Tribunale di Sala Consilina  e casa circondariale, sottolineando come la volontà del Codacons da lui presieduto è quella di continuare a sognare un treno che attraversa il Vallo di Diano collegandolo all’alta velocità a Salerno. Positivo invece il riscontro il merito da parte del Comitato per la riattivazione della tratta ferrata Sicignano-Lagonegro che elogia l’iniziativa del Comune di Sala Consilina e il progetto Ospedale diffuso in quanto permetterà di riqualificare le stazioni ferroviarie in continuità con la strada tracciata sin dal 2013 dallo stesso comitato per concedere in comodato ai privati le stazioni dismesse e abbandonate. “Con questo progetto del dott. Mileto, – spiegano dal comitato – è possibile togliere le stazioni dal degrado recuperandone la dignità e si istituiscono sul territorio dei servizi adesso assenti. E’ chiaro che questo progetto non intralcia la battaglia per il ripristino, obiettivo primario. Vediamo l’iniziativa, -spiegano dal Comitato Pro Ferrovia – anche come opportunità lavorativa per un’area depressa come la nostra, come un motivo in più per far ritornare il treno visto che nel Vallo di Diano ci sarebbero, finalmente, dei servizi fruibili dai disabili e dalle altre persone a ridotta mobilità, perché raggiungibili con mezzi di trasporto pubblico, e infine – concludono – auspichiamo che questa mossa pro ferrovia dell’Amministrazione di Sala Consilina coincida anche con la salvaguardia reale del binario nel territorio comunale ” 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli