7.4 C
Sassano
sabato, 26 Novembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Ospedale Polla, Mandia: “Appena finiranno i lavori, sarà impiantata la nuova Tac. Un passo in avanti”

    {vimeo}280695145{/vimeo}

    “Stiamo procedendo all’affidamento dei lavori per la installazione della nuova Tac. Oltre ad avere quella che già abbiamo in uso, contiamo di installare al più presto questa seconda ulteriore”, lo afferma il direttore dell’ospedale Luigi Curto di Polla, Luigi Mandia, a proposito di un macchinario utilissimo per il presidio ospedaliero a sud di Salerno che vanta moltissima utenza sia ordinaria che straordinaria. “Ovviamente però prima dobbiamo fare e completare alcuni lavori di tipo edile – continua ancora sul punto Mandia – la stanza dove attualmente ci sta una diagnostica, verrà appositamente adibita ad ospitare la Tac perchè ci sono anche delle normative da rispettare e questa diagnostica cioè va spostata in un’altra stanza”.

    Spiega il direttore Mandia che per avere la Tac occorre avere e rispettare una serie di parametri, “Questi li possiamo rispettare se abbiamo le due Tac attigue – afferma – la nuova Tac sarà un po’ più performante rispetto all’altra ma entrambe, sia questa attuale che quella in arrivo, saranno complementari nel quotidiano. Ciò vuol dire che una funzionerà per l’emergenza, l’altra per l’ordinario”.

    Insomma per l’ospedale di Polla e per il direttore Mandia avere due Tac allevia molto e da più sicurezza: “Se una va incontro a un guasto, ne abbiamo un’altra in funzione che funziona – afferma – ne abbiamo bisogno per la mole, la quantità e la qualità di lavoro che abbiamo in ospedale. È un grosso passo in avanti”. Di fatto la nuova Tac è stata già acquistata e appena finiranno i lavori di edilizia e l’ufficio tecnico provvederà ad espletare tutta la pratica, il nuovo apparecchio diagnostico, sarà posizionato a piano terra dell’ospedale.

    “Credo sia questione di giorni, tra pochissimo inizieranno i lavori – termina Mandia – la Tac sarà posizionata nei locali radiologici a piano terra perché ha bisogno di schermature e la sua condizione strutturale consente di stare di essere posizionata solo laddove il pavimento è solido. Per i solai sarebbe troppo pesante”.

    Antonella CITRO

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli