31.8 C
Sassano
lunedì, 27 Giugno, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Ottati, fino al 16 gennaio vietati eventi pubblici e privati

    Il Capodanno e l’Epifania saranno contrassegnati da restrizioni anticovid, a Ottati. Visto l’aumento dei contagi registrato negli ultimi giorni, in tutta la Regione e non solo, con il conseguente annullamento di diversi eventi anche sul territorio del Vallo di Diano, il sindaco di Ottati Elio Guadagno ha firmato una ordinanza con la quale si vietano gli eventi pubblici e privati e si annullano tutti quelli già organizzati.

    L’ordinanza, firmata ieri, ha effetto immediato e sarà valida fino al 16 gennaio. Oltre al divieto degli eventi, l’ordinanza dispone che tutti i soggetti che si trovano fuori Regione o che si recano fuori dalla Campania per poi rientrare ad Ottati, hanno l’obbligo di comunicare l’arrivo sul territorio comunale almeno 48 ore prima, telefonicamente al sindaco oppure a mezzo pec, trasmettendo copia di un referto di negatività al Covid-19. È prevista la chiusura di tutte le attività commerciali dalle ore 20:00 alle ore 5:00; resta consentita, fino alle ore 22:00, la ristorazione esclusivamente per consegna a domicilio e asporto; le attività commerciali dovranno adottare e conservare per 30 giorni un registro su cui annotare gli ingressi.

    Il municipio resterà chiuso al pubblico, salvo per l’espletamento di servizi indifferibili e urgenti, previo appuntamento telefonico; sospeso inoltre il mercato settimanale e la vendita ambulante sul territorio comunale di Ottati. L’ordinanza impone anche la sospensione delle attività di diletto ed associazionismo che si svolgono nel Centro Sociale Comunale, nonché nella Biblioteca Comunale; e il divieto di accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lungo degenza. Restano in vigore tutte le altre disposizioni impartite dagli organi nazionali e regionali competenti in materia sanitaria.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli