31.8 C
Sassano
lunedì, 27 Giugno, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Padula, cuccioli in un fossato. L’Ass. Qua la Zampa chiede aiuto per allattarli

    Non si arresta il fenomeno dell’abbandono dei cani e, i volontari in campo, sono costretti a fare i conti ogni volta con situazioni di emergenza che mettono anche a nudo la crudeltà umana senza precedenti. L’ultimo in ordine di tempo ha visto protagonisti le volontarie dell’Associazione Qua La Zampa Effe chiamate ad intervenire a Padula dove sono stati rinvenuti cuccioli di cane strappati letteralmente alla loro madre e senza alcuna possibilità di sopravvivenza se, sulla loro strada, non fosse apparsa una bambina grazie alla quale sono stati messi al momento in salvo ma necessitano di una balia affinché possano essere considerati fuori pericolo. Dall’Associazione Qua La Zampa che da anni si occupa in maniera volontaria di mettere in salvo cani randagi e abbandonati, il grido di aiuto per consentire di salvare la vita a 5 cuccioli che necessitano di essere allattati. Nei giorni scorsi, a Padula una bambina ha sentito provenire da un fossato il lamento dei cuccioli gettati nel canale con ancora il cordone ombelicale attaccato, senza alcuna opportunità di vivere. La piccola ha subito chiamato al mamma e, insieme hanno provveduto a mettere in slavo i piccini che, senza il loro tempestivo intervento, sarebbero sicuramente morti di freddo. Ad occuparsi dei cuccioli l’Associazione Qua La Zampa Effe che necessita però dell’intervento e del sostegno di persone di buona volontà. I 5 cuccioli, infatti hanno bisogno di essere allattati ogni 3 o 4 ore per circa 2-3 settimane. è necessario quindi trovare qualcuno disposto ad aiutare l’associazione che, dal canto suo, assicura di provvedere a fornire cibo e cure veterinarie per i piccoli. Chiunque sia disposto a dare sostengo ai volontari per salvare la vita ai cuccioli strappati alla loro madre, possono contattare l’Associazione Qua La Zampa Effe.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli