14.6 C
Sassano
martedì, 24 Maggio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Petina, sabato 23 dicembre presepe vivente e antichi mestieri

    {vimeo}247299694{/vimeo}

    Presepe vivente e antichi mestieri è quanto si terrà a Petina il prossimo 23 dicembre. Si tratta di un autentico tuffo nella storia senza tempo, sempre attualissima e commovente, che raffigura la notte più straordinaria di sempre.

    L’obiettivo è quello di far riscoprire ai tanti visitatori presenti anche i mestieri del passato. “In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra… anche Giuseppe salì in Giudea alla città di Davide, chiamata Betlemme per farsi iscrivere insieme con Maria sua sposa, che era incinta. Ora mentre si trovavano in quel luogo si compirono per lei i giorni del parto” con questi versetti di Luca si annuncia così un evento sul quale punta molto Petina.

    Una piccola comunità che si stringe intorno il Presepe Vivente e lo vive col cuore gonfio di gioia e attesa. Nei vicoli del centro storico inoltre si possono riscoprire i mestieri più antichi, gli animali e gli odori, la musica e gli oggetti, gli attrezzi in uso un tempo che conducono il visitatore in un vero e proprio museo laboratoriale della civiltà contadina.

    Una riscoperta cioè delle radici più autentiche di questi luoghi. Per di più nel corso della passeggiata si possono gustare piatti tipici della tradizione come le pizze fritte, la focaccia, il caciocavallo arrostito e i castagnacci, la zuppa di legumi accompagnato da vino locale.

    Al centro del Presepe troviamo la Natività. Il contrasto è evidente: entrando in chiesa e osservando la scena, l’incedere frenetico e costante del presente e passato si unisce all’incedere del passato e annuncia la lieta novella: “Oggi è nato per noi il Salvatore, che è il Cristo Signore”.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli