6.3 C
Sassano
mercoledì, 7 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Piacenza, furto al supermercato: intervento dei poliziotti che pagano la spesa

    alt

    Non è il primo caso che si verifica in Italia ma fa notizia il metodo di intervento a cui le forze dell’ordine sono oggi chiamati ad intervenire. La vicenda si è verificata questa volta a Piacenza e protagonista un poliziotto originario di San Pietro al Tanagro Gianpiero Ricotta. L’episodio sarà raccontato, alle telecamere della RAI mercoledì 9 settembre, nel corso della trasmissione televisiva di Rai Uno “A Conti Fatti”, rubrica di Uno Mattina in onda a partire dalle ore 10,55 alla presenza dello stesso Gianpiero Ricotta, agente della Volante della questura di piacenza, il ladro, un avvocato e altri ospiti con cui sarà affrontato ampiamente il problema dei furti per necessità. Nel corso della discussione sul tema “Rubare per necessità è meno grave” sarà raccontata la vicenda che ha visto protagonista un 40enne picentino disoccupato e disagiato. L’uomo è entrato in un supermercato prelevando generi alimentari per un totale di circa 20 euro. All’uscita il personale di servizio, resosi conto che l’uomo si stava allontanando senza pagare quanto prelevato dagli scaffali, hanno imediatamente chiesto l’intervento della polizia. Gli agenti, giunti sul posto hanno fermato il 40enne e, prima di provvedere all’arresto, hanno ascoltato l’uomo che ha raccontato la sua storia di persona che vive ai margini della società a causa della sua condizioni di disoccupato, impossibilitato ad acquistare anche i generi alimentari per mancanza totale di entrata economica. I due agenti intervenuti, tra i quali Gianpiero Ricotta, anziché procedere immediatamente all’arresto, hanno parlato con il direttore del supermercato spiegando la situazione dell’uomo e hanno provveduto, facendo una colletta, a pagare direttamente loro quanto prelevato dal 40enne oltre all’acquisto di generi alimentari come pasta e pane. Il direttore del supermercato, visto il gesto degli agenti e avendo regolarmente ricevuto il pagamento di quanto dovuto non ha esposto querela nei confronti del 40enne, obbligatoria per poter procedere considerata l’esiguità del valore della merce rubata. La vicenda ha posto all’attenzione dei media nazionali un dramma che inizia ad essere persistente su tutta la penisola con persone, oneste e volenterose di lavorare, che si trovani invece costretti a delinquere per vivere in un Paese in cui il lavoro oggi è diventato un privilegio concesso a pochi. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli