19.2 C
Sassano
domenica, 2 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Piaggine, recupero strada di accesso alla cappella del Monte Vivo grazie alla Fondazione Monte Pruno

    La Fondazione Monte Pruno, sempre vicina alle comunità in cui opera la Banca Monte Pruno con iniziative volte a garantire una condizione migliorativa del benessere sociale, pronta a realizzare una nuova opera dal carattere sociale, naturalistico, religioso.

    Nella mattinata di ieri, presso la sede dell’istituto di credito a Sant’Arsenio, il Presidente della Fondazione Michele Albanese, il sindaco di Piaggine Renato Pizzolante, alla presenza del direttore della Fondazione Monte Pruno Antonio Mastrandrea, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per il recupero della strada di accesso alla Cappella della Madonna dell’Assunta sul Monte Vivo. Una nuova opera che va ad aggiungersi alle già numerose iniziative messe in campo con finalità sociali a favore delle comunità in cui opera la Banca Monte Pruno.

    Sin dalla sua costituzione la Fondazione presieduta da Albanese, ha avuto come primario scopo quello operare nell’interesse delle comunità locali supportando iniziative e progetti di carattere sociale. Presso la sede della Banca Monte Pruno è stato dato il via ad un nuovo ed atteso progetto che la Fondazione Monte Pruno porterà avanti insieme al Comune di Piaggine ossia il recupero della strada che agevolerà il percorso verso la cappella della Madonna dell’Assunta situata sul Monte Vivo al momento di difficile percorrenza per le comunità locali.

    “Questa opera di manutenzione straordinaria – ha affermato il Presidente della Fondazione Michele Albanese – rappresenta un’azione di grande vicinanza verso un territorio che rappresenta la storia della nostra Banca, a cui non potevamo non dare ascolto, in quanto, si inserisce in un progetto più ampio di recupero di quelle bellezze naturalistiche di cui è ricca la nostra terra. Permettere a tante persone di poter accedere più agevolmente alla Cappella della Madonna dell’Assunta, – spiega Albanese – attraverso il recupero dell’ultimo tratto di strada, significa restituire al territorio quello che abbiamo raccolto, negli anni, non solo in termini bancari, ma anche sotto altri aspetti quali la vicinanza, il rispetto e l’amicizia. La Fondazione Monte Pruno è il braccio operativo della nostra BCC che, con diversi ed importanti interventi, ha già compiuto numerose azioni di mutualità a favore dell’area di competenza della Banca”.

    Soddisfatto ed entusiasta il sindaco di Piaggine Renato Pizzolante che sottolinea l’importanza per i territori di poter contare su istitutzioni quali la Fondazione e la Banca Monte Pruno, vicine alle necessità dei territori. “Avere un partner come la Fondazione Monte Pruno – ha dichiarato il Sindaco di Piaggine Renato Pizzolante – rappresenta per tutta la nostra comunità un onore di cui andiamo estremamente fieri. La Fondazione ed anche la BCC Monte Pruno sono eccellenze di un territorio che ha, sempre più necessità, di creare collaborazioni di spessore con enti qualificati e professionali, in possesso di idee preziose e guidate da persone illuminate.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli