39 C
Sassano
martedì, 28 Giugno, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Piaggine si conferma comune green. Parte il Centro di Raccolta Mobile.

    piaggine differenzia 2 PIAGGINE. Innovazione del conferimento dei rifiuti. Dopo la “Junker App” il comune retto dal sindaco Guglielmo Vairo  ha approvato il progetto di un Centro di Raccolta Mobile per la gestione integrata del ciclo dei rifiuti, finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del Por 2007 2013. A sostenere la singolare iniziativa è l’azienda “Pasta Antonio Amato” di Salerno che ha stipulato una convenzione con il Comune di Piaggine in qualità di sponsor.  Questa mattina il progetto è stato presentato ai giovani studenti dell’edificio scolastico di Piaggine. « L’obiettivo, nemmeno tanto celato, è raggiungere rifiutizero, e siamo sicuri che, con la collaborazione di tutti, si possa realizzare, a Piaggine ed altrove.”-dichiara il sindaco Vairo. Il progetto si sostanzia in un cassone a rimorchio contenente delle macchinette “mangia” carta, plastica, vetro, alluminio che, ad ogni conferimento, rilasciano uno scontrino attestante il regolare smaltimento. Una volta ottenuti 30 scontrini, al cittadino virtuoso che li consegnerà in Municipio, verrà consegnato un pacco di pasta, o altro prodotto, Antonio Amato, grazie ad una convenzione di sponsorizzazione con il noto pastificio salernitano. Con questa iniziativa l’amministrazione conta di sensibilizzare la popolazione, partendo dai più piccoli, affermando il principio del rifiuto come risorsa da riciclare e non da “gettare”. «Un comune dell’area Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, che ambisce a fare turismo, non può tralasciare le politiche green, del rispetto dell’ambiente, incentivando buone pratiche ecologiche e valorizzando il proprio territorio anche attraverso il corretto smaltimento dei rifiuti.- dichiara il sindaco Vairo-  il progetto è stato possibile grazie alla sensibilità della dott.ssa Passatordi, brand manager di Antonio Amanto,  ed alla competenza del dott. Attilio Borghese, progettista,  ai quali va la nostra gratitudine. Vorrei anche ricordare che abbiamo raggiunto livelli di differenziata dell’80% circa; da quasi due anni abbiamo una raccolta porta a porta “pura”, attraverso la quale ritiriamo finanche cocci di ceramica, olio esausto, batterie, lampade, pannolini, cioè tutti rifiuti che andavano nell’indifferenziata fino a poco tempo fa». È di pochi giorni fa un’altra iniziativa dell’amministrazione Vairo, l’adozione di “Junker APP”, applicazione per smartphone molto utile per riconoscere e differenziare circa 1 milione di prodotti ed il progetto della compostiera di comunità.  Iniziativa che va anche a preservare e tutelare le risorse naturali dell’ambiente nel pieno rispetto del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli