6.8 C
Sassano
giovedì, 1 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    P.O. Polla. I sindacati chiedono l’apertura della struttura denominata “One Day Night” e l’applicazione dell’atto aziendale.

    {vimeo}190238346{/vimeo}

    In una lettera indirizzata al direttore generale dell’Asl di Salerno il Dott. Antonio Giordano e per conoscenza al dott. Giulio Corrivetti, direttore del Dipartimento Salute Mentale le sigle sindacali CGIL, UIL FPL e FIALS chiedono di procedere in tempi rapidi all’apertura della struttura denominata “One Day Night” presso il presidio ospedaliero di Polla. Le OO.SS. sottolineano come, prendendo atto che la Direzione Generale sta in itinere predisponendo la chiusura del reparto Servizio Psichiatrico Diagnostico e Cura di Sant’Arsenio per aprirlo in contemporanea Vallo Della Lucania e abbia previsto presso presidio ospedaliero di Polla con una struttura definita ONE DAY NIGHT con 8 posti letto, la popolazione residente verrà sottoposta alla perdita di un servizio destinato all’emergenza psichiatriche che sarà sostituita dal nulla. Le sigle sindacali chiedono che la direzione generale si attivi in tempi rapidi per realizzare tutte le procedure necessarie, per poter  aprire il One Day Night presso il P.O. di Polla. Tuttavia, in conclusione della nota – le OO.SS ricordano che l’Atto Aziendale se pur deliberato dall’Asl Salerno, non è stato ancora approvato in via definitiva dalla struttura commissariale regionale. In ogni caso – concludono – se la S.V. in qualità di Direttore generale, decide di applicare l’Atto Aziendale solo ed esclusivamente per il Dipartimento Salute Mentale, le scriventi OO.SS. ne chiedono l’applicazione totale”. In sostanza i sindacati lamentano la chiusura del reparto Servizio Psichiatrico Diagnostico e Cura di Sant’Arsenio prevista dall’Atto Aziendale ma al tempo stesso chiedono che tale documento sia applicato nella sua totalità non soltanto in parte. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli