6.3 C
Sassano
mercoledì, 7 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Polla. Al “L.Curto” troppi medici ultrasessantenni, le riflessioni del dott. Pietro Greco

    {vimeo}246776717{/vimeo}

    La situazione della sanità nel Vallo di Diano ma soprattutto il momento di stallo che si sta registrando dal punto di vista del personale, continua a far discutere con un nuovo post apparso sulla pagina facebook Difendiamo le nostre strutture sanitarie. Da diversi mesi è operativa una pagina dedicata alle strutture sanitarie esistenti nel Vallo di Diano con particolare riferimento all’ospedale Luigi Curto di Polla che ad oggi è diventato il centro di riferimento, dopo l’inglobamento di tutti i reparti che diversi anni fa furono spostati dall’ospedale SS Annunziata di Sant’Arsenio alla struttura di Polla. Un atto dovuto al fine di ottenere un adeguato risparmio economico epr le casse della sanità campana. Si supponeva a questo punto un rafforzamento delle risorse da destinare per il potenziamento del servizio sanitario offerto dall’ospedale Luigi Curto di Polla. Le recenti notizie, però, lasciano intendere ben altro. Uno dei principali temi su cui da mesi ci si sta soffermando è la carenza di personale medico, ora, il Dott. Pietro Greco lancia un nuovo allarme. Il dott. Greco riflette e invita a riflettere su un dato che lo stesso scrivente definisce amara constatazione: “Ieri – scrive il Dott. Greco sulla pagina Difendiamo le nostre strutture sanitarie -ho contato in servizio presso l’ospedale di Polla, oltre al sottoscritto ultrasessantenne, due medici di 65 anni, due medici di 64 anni, un medico più giovane di63 anni”. Questo dato spinge a chiedersi dove è il rinnovamento e Tra due o tre anni chi sarà in servizio presso l’ospedale di Polla? Queste le domande che si pone il responsabile dell’Unità Operativa di Neurologia presso l’ospedale di Polla. Il Dott. Greco un pò polemico attacca la politica. “Ora arriveranno promesse e bla bla bla… poi le elezioni. Ma questa realtà non è solo di oggi ma di tutti i giorni”. Non si ferma quindi la battaglia del Dott. Greco per chiedere maggiore attenzione per il potenziamento del servizio sanitario e per difendere quello che sarebbe il diritto di ogni cittadino sancito dalla costituzione. “Abbiamo un ospedale di Vecchi medici- spiega – e le criticità sono sempre più evidenti”. Il dott. Greco nel riconoscere l’arrivo di nuove apparecchiature come il Laser ad Eccimeri e la presenza degli ambulatori di odontostomatologia e di oncoematologia “Ma nei reparti di base e nei servizi di base – ricorda Pietro Greco – mancano i medici e restano in servizio pochi sanitari ultrasessantenni. Chiedo – conclude Greco – che la politica che si avvicina alle elezioni se ne faccia carico”

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli