8.5 C
Sassano
mercoledì, 30 Novembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Polla, domani l’associazione GABB ospite del Convento di Sant’Antonio

    {vimeo}131958954{/vimeo}

    Giungeranno domani mattina per trattenersi anche per tutto il giorno i membri e i bambini dell’associazione Gruppo Accoglienza Bambini Bielorussia della provincia di Salerno. Il gruppo arriverà domani mattina presso il Convento francescano di Sant’Antonio a Polla dove saranno accolti dai frati e avranno al possibilità di visitare lo storico monumento. Una giornata dedicata ai bambini che vivono nelle aree tra la Bielorussia e l’Ucraina al confine con il territorio dove il 26 aprile del 1986 si verificò il gravissimo incidente nucleare con lo scoppio della centrale nucleare di Chernobyl. Gli effetti di quella terribile vicenda risultano essere tuttora persistenti con la radioattività presente nell’aria che colpisce tuttora gli abitanti con i bambini che risultano essere i più colpiti dagli effetti delle radiazioni. A seguito studi scientifici è stato dimostrato come per i piccoli, trascorrere alcuni giorni in ambienti non contaminati da scorie radioattive e nutrendosi di cibi sani, può contribuire a ridurre del 30-50% la radioattività assorbita dai piccoli abitanti dei territori interessati dallo scoppio della Centrale Chernobyl. Ecco il motivo della costituzione dell’Associazione a Bari che da diversi anni si occupa di offrire ai bambini bielorussi un periodo di vacanza nei territori della Puglia e nelle aree limitrofe in modo da permettere al loro organismo di disintossicarsi, anche se solo in parte dalla radioattività assorbita. In virtù dei numerosi viaggi vacanza proposte, le famiglie GABB della provincia di Salerno con il presidente Francesco Bia, hanno individuato nel Vallo di Diano una delle aree che potrebbero contribuire alla causa. In particolare a Polla, domani mattina domenica 28 giugno i membri dell’associazione accompagneranno i bambini in una gita che oltre a consentire loro di respirare aria non contaminata e di nutrirsi con cibi privi di radionuclidi, gli permetterà anche di visitare il santuario francescano di Sant’Antonio a Polla e di conoscere l’arte, la storia e la cultura racchiusa nel convento. Potranno così conoscere la storia del bellissimo crocifisso in esso conservato, ammirare gli affreschi che coprono l’intera chiesa e vedere da vicino la statua di Sant’Antonio. Inoltre potranno visitare la parte storica del convento cinquecentesco e degustare prodotti tipici del Vallo di Diano. In questa giornata i piccoli ospiti saranno impegnati in due laboratori: I colori della Frutta e Il colore delle emozioni curati dalla Dott.ssa Claudia Morena e dalla Dott.ssa Annunziata Salvatore

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli