8.5 C
Sassano
mercoledì, 30 Novembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Polla, furto di rame. Bobina distrugge un vigneto

    {vimeo}128007099{/vimeo}

    Danni ingenti ad un vigneto causati da una bobina di cavi di rame oggetto di furto. E’ successo a Polla nella notte tra mercoledì e giovedì con il proprietario del vigneto che nella mattina ha fatto l’amara scoperta. Da una ricostruzione dei fatti il viticoltore, nella mattinata, recandosi nel suo vigneto in località Maltempo per effettuare dei piccoli lavori, si è trovato di fronte ad uno stato di devastazione con numerose piante. Dopo un iniziale momento di smarrimento l’agricoltore di Polla ha immediatamente provveduto a effettuare segnalazione alla polizia municipale con gli agenti che, giunti sul posto, si sono trovati davanti ad una vera e propria situazione disastrosa con la coltivazione rasa al suolo. Inizialmente incapaci di comprendere cosa fosse davvero accaduto e come spiegare il disastro che sin quel momento stavano osservando, sono partite le ricerche e la perlustrazione della zona. Ed è proprio in quest’attività di controllo di tutta l’area circostante è stata individuata, in un lago poco distante la pesante bobina contenete filo elettrico di rame dove aveva terminato la sua corsa impazzita dopo aver distrutto l’intero vigneto dell’ignaro agricoltore. La bobina, frutto molto probabilmente di un furto, è stata rinvenuta incastrata tra due grossi tronchi d’albero e per rimuoverla si è reso necessario l’intervento di un corpo speciale che, con l’ausilio di un elicottero ha dovuto dapprima agganciarla e poi lentamente sollevarla per poterla riadagiare sulla sede stradale. Dalle prime indiscrezioni sembra che l’enorme bobina di rame fosse frutto di un furto perpetrato nella stessa notte e che, probabilmente, i ladri l’hanno smarrita durante la fuga. Si pensa che la bobina sia caduta dal camion utilizzato dai malviventi per perpetrare il furto. Nella caduta, ha distrutto rotolando tutto il vigneto finendo poi la sua folle corsa nel lago dove è rimasta incastrata tra i due grossi tronchi. Danni ingenti per l’ignaro agricoltore che sconsolato racconta l’episodio riuscendo a far ben comprendere lo stato disastroso in cui ha trovato il suo vigneto. “Tutti – racconta l’agricoltore – cercavamo di capire cosa fosse successo nella notte per avere provocato tanto danno. Successivamente si è potuti individuare l’enorme bobina che aveva causato la distruzione generale dell’intero vigneto e della sua recinzione in entrambi i lati. L’amara certezza, – ha concluso il proprietario, – è che ho redatto il verbale di denuncia ma sicuramente le spese per il ripristino del sito sarà soltanto ed interamente a mio carico. L’intero lavoro di mesi è andato perso”. Il furto risulta essere l’ennesimo episodio sul territorio del vallo di diano, un fenomeno che sta assumendo proporzioni allarmanti. Per cercare di risalire agli autori del furto e il luogo del prelievo, gli agenti della polizia locale stanno effettuando tutti gli accertamenti del caso.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli