25.9 C
Sassano
lunedì, 23 Maggio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Polla, ieri l’incontro per il mantenimento del Giudice di Pace. Auletta, Pertosa e Salvitelle pronti ad aderire. Restii gli altri comuni

    {vimeo}147025986{/vimeo}

    Ieri sera a Polla presso l’ufficio del Giudice di Pace l’incontro tra i gruppi consiliari dei comuni afferenti alla circoscrizione di Polla per decidere su un contributo per il mantenimento del servizio giudiziario a Polla. A partecipare all’incontro i comuni di Auletta, Salvitelle, Pertosa, Sant’Arsenio, San Pietro al Tanagro assenti invece le rappresentanze dei gruppi consiliari di Caggiano, San Rufo e Petina, pure invitati a partecipare. Dopo aver puntualizza che il Giudice di Pace di Polla al momento non è a rischio soppressione avendo dimostrato, grazie all’arrivo del cancelliere da Lagonegro, efficienza nel servizio, l’assessore Giovanni Corleto ha spiegato che il costo del Giudice di Pace annuale ammonta ad un totale di 25 mila euro e che, pertanto, chiedevano un sostegno a mantenimento, attraverso lo schema di convenzione che vedeva la cifra da stanziare in 1 euro e 30 ad abitante. I comuni di Pertosa, Auletta e Salvitelle hanno confermato la loro disponibilità. Freddezza invece dei rappresentanti degli altri comuni partecipanti all’incontro che hanno invece chiesto tempo per discuterne con gli altri consiglieri. Tempo che però al momento manca. Nel corso del dibattito sono stati evidenziati altri punti di interesse territoriale. Oltre a risollevare la vecchia diatriba del distretto sanitario da parte dei rappresentanti di Sant’Arsenio, il sindaco di Salvitelle, Raffaele Manzella ha voluto rassicurazioni in merito alla possibile chiusura totale del servizio, temendo un rischio accorpamento a Lagonegro anche per il giudice di Pace di Sala Consilina Manzella, infatti pur aderendo alla proposta e assicurando a breve la delibera, ha ipotizzato che, la battaglia poteva essere controproducente visti i continui tagli. Dimostrare di voler mantenere troppi uffici nello stesso territorio, spiegava il sindaco di Salvitelle, poteva portare la politica a tagliare tutti gli uffici. Il sindaco di Pertosa Michele Caggiano invece ha voluto precisare che, pur aderendo alla battaglia a sostegno del servizio del giudice di Pace, non vi è stata la stessa partecipazione alle battaglie condotte dal comune di Pertosa. 

    Alla fine l’amministrazione comunale di Polla, visto anche il tentennamento da parte di molti comuni, ha deciso per lunedì 30 novembre di effettuare delibera per caricarsi gli oneri del mantenimento dell’ufficio del giudice di pace. Un servizio che risulta essenziale anche per l’economia del territorio

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli