18.3 C
Sassano
martedì, 27 Settembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Polla, in arrivo un radiologo. Accettata la sede dell’ospedale “Luigi Curto”

    {vimeo}247600966{/vimeo}

    In arrivo finalmente un medico radiologo all’Ospedale di Polla. Pare infatti che tra i medici vincitori del recente concorso espletato diversi mesi fa, è finalmente giunta l’attesa accettazione della proposta di sede presso il “Luigi Curto”. A darne notizia il presidente della conferenza dei sindaci dell’ASL di Salerno Sergio Annunziata che pare abbia ricevuto in serata la telefonata del direttore Generale dell’ASL Antonio Giordano che ha annunciato l’accettazione dell’incarico da parte di un medico radiologo. All’ospedale pollese erano attesi 3 radiologi, figure che erano previste anche nel bando di concorso dell’ASL di Salerno. Purtroppo, come ormai è noto, il direttore Giordano in questi mesi ha dovuto incassare diversi rifiuti da parte dei vincitori di concorso che erano stati destinati alle sedi vacanti nel Vallo di Diano difficoltà simili a quelle riscontrate per l’ospedale di Sapri. Finalmente pare che sia stato individuato un medico radiologo che ha accettato di prendere servizio a Polla. “I vincitori di concorso – spiega Sergio Annunziata – hanno scelto, così come consentito dalla legge, altre sedi. Scorrendo la graduatoria tanti hanno rifiutato ma finalmente – annuncia il presidente della Conferenza dei Sindaci dell’Asl di Salerno – il primo medico Radiologo ha accettato e ora si procederà per l’assunzione delle altre due unità”. Annunziata ricorda come in questi giorni e per sopperire alle gravi carenze di personale medico ci saranno turni aggiuntivi di qualche unità esterna, con il servizio che sarà garantito nella sua totalità grazie anche allo spirito di sacrificio dei medici e tecnici del reparto. “Purtroppo – continua – la burocrazia blocca e rallenta procedure e di conseguenza ritarda servizi essenziali. Per nostro ospedale – conclude Sergio Annunziata – c’è molto da fare e invece di polemizzare sarebbe meglio concentrare le forze per il bene della nostra sanità, perché siamo tutti utenti e purtroppo ne abbiamo bisogno”

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli