23.6 C
Sassano
venerdì, 20 Maggio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Polla, morte sul lavoro: crollo in un capannone, perde la vita 71enne. Peggiorano i dati per la provincia di Salerno

    {vimeo}637436194{/vimeo}

    Dolore e sconcerto ieri mattina per l’ennesima vita spezzata sul posto di lavoro nel Vallo di Diano, colpendo tutta la provincia salernitana che deve fare i conti con un aggravamento del dato reso noto nell’agosto scorso e che vedeva un aumento dei casi di incidenti mortali sul lavoro per la provincia salernitana in netta controtendenza rispetto al resto d’Italia. Ieri mattina a Polla ha perso la vita Gennaro De Rosa mentre era impegnato nelle opere di ristrutturazione di un capannone.

    L’uomo 71 anni, titolare di una ditta di asfalto, è caduto nel vuoto per un volo di 10 metri, perdendo la vita sul colpo. Ore drammatiche che si stanno vivendo tuttora pensando al 71enne amato e ben voluto da tutti, un lavoratore instancabile ed esperto che ha perso la vita sul posto di lavoro. Non sono chiare le dinamiche dell’incidente che, secondo ipotesi, potrebbe essere avvenuto a seguito cedimento di un pannello del tetto del capannone oggetto di opere di riqualificazione, dove l’uomo era impegnato a posizionare l’asfalto. Una caduta improvvisa che è costata la vita dell’imprenditore benvoluto da tutti e che ha riacceso ancora una volta i fari sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.

    A dare l’allarme alcuni operai che erano con lui a lavoro e che hanno immediatamente provveduto a chiedere l’intervento dei soccorsi che, però, giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 71enne. Presso il capannone sono poi arrivati ance i carabinieri della Compagnia di Sala Consilina per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica del drammatico incidente, anche al fine di accertare eventuali responsabilità. La salma dell’imprenditore salese è stata invece trasferita presso l’obitorio dell’ospedale Luigi Curto di Polla a disposizione dell’autorità giudiziaria mentre il capannone dove l’uomo stava lavorando è sottoposto a sequestro.

    Alla luce del dramma di ieri resta acceso il dibattito in riferimento alla sicurezza sui luoghi di lavoro. Un tema che tiene banco soprattutto nel meridione d’Italia dove, secondo i recenti dati dell’INAIL si registra un incremento dei morti sul luogo di lavoro rispetto al resto d’Italia dove, invece, i numeri sono in decresita.

    Anna Maria CAVA

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli