7.9 C
Sassano
domenica, 27 Novembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Polla. Punto nascite, torna concreto il rischio chiusura

    {vimeo}350473525{/vimeo}

    Le sorti del Punto nascite dell’Ospedale “Luigi Curto” di Polla sono ancora in bilico ufficialmente, ufficiosamente pare siano già segnate. Il governatore Vincenzo De Luca, su LiraTv, ha da qualche ora anticipato il parere negativo giunto da Roma all’approvazione in deroga dei punti nascita di Polla, Sapri e Piedimonte Matese.

    Lo scorso gennaio con il Piano regionale di programmazione della rete ospedaliera fu resa nota ufficialmente la richiesta di deroga alla chiusura da parte della Regione. Nello stesso Piano veniva riportata la programmazione dei punti nascita pubblici e privati. E in provincia di Salerno, tra quelli pubblici in deroga, figurava proprio l’Ospedale Luigi Curto di Polla.  La cui media dei parti è lontana dai 500 parti annui “richiesti” affinché possa rimanere aperto senza preoccupazioni di sorta. Anche perché sempre nel Piano ospedaliero, quando si riportavano le caratteristiche dei DEA di I livello (e Polla lo è) elencando le specialità di cui sono dotati tali Presidi, si parlava di Ostetricia e Ginecologia condizionandola proprio al numero di parti annui. Quindi si era detto che il riconoscimento del Luigi Curto tra dei 6 DEA di I livello non era garanzia di nulla. E il recente annuncio di De Luca lo ha confermato.

    È tornato concreto il rischio di chiusura. “Nella riunione al tavolo tecnico, tenutasi al Ministero della Salute a Roma – ha riferito il governatore – ci hanno comunicato informalmente che il parere è negativo. La Regione ha fatto fino in fondo la sua parte chiedendo l’approvazione in deroga. Siccome il verbale definitivo non è ancora stato scritto, invito – conclude – quei parlamentari e consiglieri regionali 5 stelle che andavano a fare “ammuinna” sui territori a intervenire sul loro ministro della Salute”.

    Rosa ROMANO

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli