13.5 C
Sassano
sabato, 10 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Primarie PD, Renzi vince anche nel Vallo di Diano. A Cuperlo solo Teggiano e Sant’Arsenio

    {vimeo}81391141{/vimeo}
    Matteo Renzi incoronato nuovo segretario del Partito Democratico alla fine di una domenica che ha visto partecipare al voto delle primarie quasi 3 milioni di cittadini in tutta Italia. Un trionfo forse annunciato ma che è andato al di là delle aspettative quello del sindaco di Firenze, che si attesta sopra il 68% dei consensi, lasciando Gianni Cuperlo al 17,9, e, poco distante, Pippo Civati al 14. Insomma una vittoria senza ombre, che trova riscontro in tutte le regioni Italiane ed anche in Campania, anche se con percentuali inferiori rispetto alla media nazionale: In Campania alla fine a Renzi è andato il 62,2% delle preferenze, a Cuperlo il 28,7% e a Civati il 9,1%. A Salerno città Renzi, appoggiato dal sindaco De Luca, ottiene il 72,8% con 4138 preferenze, un vero plebiscito rispetto alle 894 preferenze rimediate da Cuperlo, che si ferma al 15,6%. Per Giuseppe Civati invece sono arrivati 631 voti, con la percentuale ferma all’11%. E andiamo nel Vallo di Diano, dove Renzi si afferma in tutti i comuni con le eccezioni di Teggiano e Sant’Arsenio. A Sala Consilina al voto sono andati in 387, con 245 preferenze per Renzi seguito, un po’ a sorpresa, dal Pippo Civati con 94 preferenze e, solo al terzo posto, da Gianni Cuperlo con 48. 2 le schede nulle nella città capofila del Vallo di Diano, che conferma la tendenza a favore di Renzi che si è ripetuta anche a Polla, Sassano, Montesano SM, Monte San Giacomo, Padula, Atena Lucana, San Pietro al Tanagro, Casalbuono, Buonabitacolo, San Rufo, Auletta e Pertosa. Le percentuali più alte Renzi le ha realizzate ad Atena Lucana, con 210 voti contro i 21 di Cuperlo e i 14 di Civati, a Sassano, con 202 preferenze contro le 36 di Cuperlo e le 18 di Civati, e ad Auletta, con 137 voti contro i 13 di Cuperlo ed i 3 per Civati. Plebiscito per Renzi anche a Casalbuono, dove Renzi ha totalizzato 94 preferenze, seguito da Civati con 4 e da Cuperlo con una sola preferenza. Dunque a Sala Consilina e Casalbuono Civati al secondo posto davanti a Cuperlo, come pure a San Rufo dove vince Renzi con 28 preferenze proprio davanti alla sorpresa Civati con 18 e dove chiude Cuperlo con 13. Uniche eccezioni alla tendenza nazionale nel Vallo di Diano si registrano a Teggiano e Sant’Arsenio. Nella città museo del Vallo di Diano la vittoria di Cuperlo è netta e quasi plebiscitaria, con 357 preferenze contro le 123 di Renzi e le 13 di Civati, mentre a Sant’Aresenio il candidato sostenuto dall’ex segretario Bersani e dall’ex premier Massimo D’Alema, ma anche dal consigliere regionale Donato Pica, si impone di misura con 97 preferenze su Renzi che si ferma a 85 e su Civati che totalizza 16 preferenze. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli