14 C
Sassano
mercoledì, 18 Maggio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Progetto Campania Trasparente, Monte San Giacomo aderisce al progetto dell’IZSM e identificazione tramite QR Code

    {vimeo}153098353{/vimeo}

    Lo scorso mese di novembre il Comune di Monte San Giacomo con delibera di giunta del 30 11 2015 ha approvato lo schema di convenzione per il QR CODE Campania Trasparente “vista l’urgenza, si legge nella delibera, di garantire tracciabilità, Salubrità e qualità delle produzioni agroalimentari del territorio”. Campania Sicura e Campania Trasparente rappresentano due progetti ideati dall’Istituto di Portici anche per rispondere a chi negli anni ha cercato di creare panico intorno alla consumazione dei prodotti campani. Certo è che da questi progetti, è possibile anche effettuare un monitoraggio e controllo del territorio per garantire la salubrità di acqua e ambiente in generale. Ed è proprio la possibilità di effettuare questo attento monitoraggio del territorio e di poter quindi dare una precisa identità ai prodotti, grazie all’identificazione con QR Code, che il comune di Monte San Giacomo e il sindaco Raffaele Accetta hanno già dallo scorso 30 novembre aderito al progetto Campania Trasparente. Nella delibera si legge che il Comune di Monte San Giacomo ha manifestato anche l’intenzione di far svolgere all’Istituto Zooprofilattico una serie di attività tecniche e di ricerca inerenti al Piano di Monitoraggio Integrato sull’intero territorio comunale. L’iniziativa nata con delibera di giunta regionale del 2013 è stata ideata dall’Istituto al fine di offrire una risposta concreta ai dubbi che erano stati sollevati  a seguito del caso della Terra dei Fuochi. Le informazioni che venivano trasferite facevano pensare ad una scarsa qualità di tutte le produzioni campane. Un metodo di gestione dell’informazione che danneggiava l’intero territorio. Ed ecco che l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale per il Mezzogiorno ha ideato in breve tempo un metodo di analisi e monitoraggio dell’intero territorio che ha ottenuto l’ok e il supporto della Regione Campania sin dal 2013 ed un piano di identificazione delle produzioni con QR Code. Attraverso il codice identificativo riportato sulle confezioni di ogni prodotto si può giungere alla conoscenza della sua provenienza con tutte le informazioni che riguardano ambiente e qualità dell’area di produzione. Dati che risulteranno dall’attenta analisi effettuata dai responsabili dell’Istituto in collaborazione con un pool di esperti dei diversi enti di ricerca altamente specializzati e in collaborazione anche con l’Università Federico II di Napoli. Il sindaco Accetta, visto il coinvolgimento nel progetto di grandi esperti e specialisti nei vari settori che vanno dall’acqua al terreno, geochimica ambientale, idraulica agraria, zootecnia Speciale, patologia ambientale e patologia vegetale e in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato, ha voluto con il suo comune aderire immediatamente al progetto che, partendo dal monitoraggio del territorio porterà al riconoscimento della qualità delle produzioni locali. Un riconoscimento in più e di importante garanzia per un futuro sviluppo economico dell’area     

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli