19.7 C
Sassano
domenica, 2 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Provincia, al via sfalcio e pulizia dei giardini prima del nuovo anno scolastico

    Sta per iniziare la scuola e la Provincia di Salerno in questi giorni avvia interventi di taglio dell’erba e di pulizia delle aree verdi di numerosi istituti scolastici provinciali al fine di accogliere gli studenti con il massimo decoro. A tale scopo l’Ente lo scorso luglio ha destinato ulteriori 100mila euro.

    Si tratta di 28 Istituti in 16 Comuni salernitani. Tra questi, nel Vallo di Diano il Sacco di Sant’Arsenio e nel Golfo di Policastro il Da Vinci di Sapri e il Pisacane di Torre Orsaia. Ci sono poi l’ASSTEAS di Buccino, il Da Vinci di Vallo della Lucania, l’Ancel Keys di Castelnuovo Cilento.

    “Ovviamente – dichiara il Presidente Michele Strianese – non è solo una questione di decoro esterno dei plessi, ma di tutela della sicurezza delle nostre comunità scolastiche. Erba alta e presenza di rifiuti nei giardini e aree pertinenziali possono favorire la presenza di insetti e animali. Grazie alla nostra società in house Arechi Multiservice S.p.A., a cui è affidata tutta la manutenzione degli edifici scolastici e patrimoniali di competenza provinciale, nei prossimi giorni iniziano i lavori di sfalcio, diserbo, pulizia e manutenzione delle aree pertinenziali dei plessi”.

    “Per questo – aggiunge il Consigliere delegato all’Edilizia scolastica Martino D’Onofrio – abbiamo fatto uno sforzo per reperire maggiori risorse economiche, vista la quantità degli istituti scolastici interessati in tutto il nostro territorio provinciale e l’estensione delle aree verdi delle scuole su cui era necessario intervenire prima dell’inizio dell’anno scolastico. Tutti i plessi fra sedi principali e succursali vedranno lavori di manutenzione del verde, in particolare poi, grazie alle risorse economiche aggiuntive, molti di questi istituti avranno lavori di pulizia più radicali. Questo sarà possibile grazie alle ulteriori attrezzature e unità operative”.

    “Qui – conclude il presidente Strianese – non è in gioco solo il diritto allo studio ma anche il diritto  alla salute, alla sicurezza di tutte le comunità scolastiche”.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli