11.8 C
Sassano
venerdì, 9 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Provincia di Salerno, domani si vota per il presidente: in corsa Alfano e Alfieri. Strianese saluta i dipendenti

    Urne aperte domani, all’interno dei saloni di Palazzo Sant’Agostino, per tutti i sindaci, assessori  e consiglieri comunali dei 158 Comuni della provincia di Salerno chiamati a scegliere il successore di Michele Strianese.

    In corsa ci sono Franco Alfieri, sindaco del Comune di Capaccio ed esponente del Partito Democratico, e Sonia Alfano, primo cittadino di San Cipriano Picentino e dirigente di Fratelli d’Italia.

    Il PD punta sull’esperienza da amministratore di Alfieri per proseguire nel segno della continuità rispetto a Strianese, con il sostegno di Psi e Italia Viva. Mentre il centrodestra, dopo essere uscito vittorioso dalle politiche con ottimi risultati nel salernitano, punta tutto su una donna di partito, la  prima donna candidata alla presidenza della Provincia di Salerno. Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lega e Noi Moderati hanno indicato nella persona di Sonia Alfano la propria candidata.

    In carica dal 2018 per l’uscente Michele Strianese sono state queste settimane di saluti a partire dal 19 ottobre scorso quando ha incontrato la stampa e la cittadinanza per presentare i risultati di 4 anni di amministrazione alla guida della comunità provinciale salernitana. Qualche sera fa a cena per un’ultima riunione informale con i consiglieri provinciali di maggioranza per salutare e ringraziare i suoi compagni di avventura. Ieri ha voluto incontrare tutti i dipendenti, i funzionari e i dirigenti che in questi 4 anni – ha commentato – sono stati preziosi proprio per l’ottenimento degli obiettivi raggiunti. Per me sono stati 4 anni di impegno e dedizione in stretta sinergia con la Regione Campania del Presidente De Luca e i vari enti territoriali.

    E mentre il Pd punta alla continuità sull’altro versante si punta a galvanizzare gli indecisi e chi da tempo sembra in rottura proprio con i dem. Come fa Antonio Iannone, il senatore di Fratelli d’Italia, dalle pagine del Mattino: “Appare evidente – dice Iannone – che noi avremmo auspicato un voto diretto dei cittadini. Mai come in questo momento storico gli italiani e i salernitani in particolare non si riconoscono più nel sistema deluchiano e quindi una loro presenza al voto certamente ci avrebbe visto vincenti. Purtroppo si vota in questo modo e per questo motivo il mio appello accorato va a quei consiglieri che si sentono uomini liberi, fuori dal sistema che imperversa in questa provincia da 30 anni.

    Ricordiamo che domani si voterà solo per il presidente, mentre il consiglio provinciale resterà identico a quello eletto lo scorso dicembre.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli