17.1 C
Sassano
martedì, 27 Settembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Raccolta differenziata, buoni i dati nel Vallo di Diano: Monte San Giacomo primo con il 78,03%

    {vimeo}643857998{/vimeo}

    Buoni risultati nel Vallo di Diano per diversi comuni del comprensorio in tema di raccolta differenziata dei rifiuti. Sono stati infatti pubblicati sul sito dell’Osservatorio Regionale sulla Gestione dei Rifiuti i dati 2020 sulla produzione di rifiuti urbani in Campania, con le percentuali di raccolta differenziata raggiunte da ciascuno dei 550 comuni della regione lo scorso anno.

    Gli ultimi dati certificano un ulteriore incremento della raccolta differenziata regionale che passa dal 52,8% del 2019 al 54,16% del 2020, confermando una tendenza positiva di crescita annua avviata dieci anni fa, quando la regione si attestava sul 32,7%. Il Sannio continua a risultare il territorio più virtuoso con il 73,49% di raccolta differenziata raggiunto a Benevento e provincia, seguito dalle province di Salerno al 65,74% e di Avellino al 64,42%. Tra i capoluoghi di provincia il comune di Salerno si attesta terzo con il 59,76%. Nel Vallo di Diano ottimi i risulati di comuni come Monte San Giacomo, che si attesta primo nel comprensorio, con una percentuale di raccolta differenziata al 78,03%, e di Sant’Arsenio con una percentuale di 76,36%. Seguono i comuni di Padula con il 74,63% di raccolta differenziata, di Casalbuono con il 68,92%, Buonabitacolo con il 67,76% e Sassano con il 67,63%. Bene anche i comuni di Montesano, Polla e Teggiano che superano il 65% di raccolta differenziata.

    ‘’I primi dati ufficiali del 2020 – spiega il direttore generale Arpac Stefano Sorvino – fotografano un quadro decisamente positivo evidenziando il consolidamento della quota di raccolta differenziata in Campania con più di 300 comuni che hanno superato la percentuale del 65%. Se osserviamo la più ampia tendenza storica, i dati dell’ultimo decennio indicano progressi notevoli, e del resto la raccolta differenziata continua ad avere il segno più anche negli ultimissimi anni”.

    Antonella D’ALTO

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli