14 C
Sassano
mercoledì, 18 Maggio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Recupero luoghi culturali. Aderiscono San Pietro e Polla

    {vimeo}168446037{/vimeo}

    150 milioni di euro è la cifra stanziata dal Governo per il recupero e la ristrutturazione dei luoghi culturali abbandonati. Fino al 31 maggio, quindi martedì prossimo, ogni cittadino può inviare una semplice email per segnalare un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o un progetto culturale da finanziare. Una commissione ad hoc poi, sulla base delle segnalazioni ricevute, sceglierà i progetti a cui destinare le risorse. Quasi 50000 email sono giunte fino ad oggi, tra queste diverse dal Cilento e Golfo di Policastro e non si è tirato indietro il Vallo di Diano. San Pietro al Tanagro ha candidato l’antica cappella di San Vito Martire: edificio, ubicato in località La Torre, fu eretto intorno al 1850 dalla famiglia Spinelli. La chiesetta è costituita da una sola navata e da una piccola cappella laterale con altarino e pavimentazione in lastrico. Sull’altare principale è collocata la statua di San Vito. Polla invece invita i cittadini a votare per la Chiesa di Santa Maria dei Greci e la Grotta. Il primo è un edificio sacro che pare risalga alla metà del VI secolo. Inizialmente fu dedicata alla Madonna delle Grazie e successivamente a quella del Carmine. Al suo interno sono custodite ben nove opere del Peccheneda, tra cui la celebre “Madonna del Carmine con angeli e dannati”, oltre all’altare maggiore in marmo e ad uno in legno dedicato a san Bartolomeo. Sul muro esterno sinistro la leggenda vuole che si trovi la pietra Santa portata dai templari dalla Palestina. La Grotta di Polla invece è un insediamento importante poiché presenta all’interno stalattiti e stalagmiti di grande bellezza ed anche reperti paletnologici. Al suo interno sono stati trovati anche resti di fauna quaternaria, ossa umane e frammenti risalenti all’età del bronzo.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli