17.4 C
Sassano
lunedì, 23 Maggio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sala C., applausi a scena aperta per la ripresa della Stagione Teatrale al Teatro Scarpetta

    Il Teatro Comunale Scarpetta di Sala Consilina è tornato ad essere gremito per l’importante Rassegna teatrale promossa dall’Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Francesco Cavallone in collaborazione con Teatro Pubblico Campano. Ieri sera grande emozione in primis per il ritorno in platea del pubblico dopo il lungo stop dovuto alla pandemia che ha impedito la regolare conclusione della stagione teatrale 2019/2020 ed lo svolgimento della stagione teatrale 2020/2021 che l’amministrazione Cavallone, aveva comunque cercato di realizzare, frenata poi dal prosieguo dello stato d emergenza e delle disposizione restrittive in materia di spettacoli al chiuso emanate dal governo centrale.

    Dopo lunghi mesi di paralisi, ieri sera, il sindaco Francesco Cavallone è salito sul palcoscenico del Teatro Scarpetta per accogliere il pubblico ritornato ad occupare i posti in sala augurando che la ripresa delle attività teatrali presso l’importante struttura del Polo Culturale Cappuccini, possa anche trasformarsi in un segnale positivo di ripresa e ripartenza per tutto il territorio e sia di buon auspicio per l’uscita dai questi duri mesi di crisi ed isolamento dovuto alla pandemia.

    Dopo il saluto ed il benvenuto del Sindaco Cavallone il sipario è tornato dopo mesi di attese a sollevarsi per lo spettacolo straordinario e divertentissimo di Figlie di E.V.A. con tre grandi attrici italiane che hanno divertito il folto pubblico presente lanciando nel contempo importanti messaggi sociali. Maria Grazia Cucinotta, Vittoria Belvedere e Michela Andreozzi, accompagnate in scena dall’attore Massimiliano Vado, con il loro spettacolo, hanno reso speciale la ripresa delle attività teatrali raccontando in modo ironico, energico e fortemente impattante, il mondo delle donne costrette, per effetto di una mentalità e di una cultura difficile da sradicare, a stare ai margini o, comune alle spalle degli uomini.

    Allo stesso tempo, però. lo spettacolo scritto da Michela Andreozzi, coprotagonista dello spettacolo, con Vincenzo Alfieri e Grazia Giardiello, per la regia di Massimiliano Vado, ha anche messo in luce la forte complicità che può esserci tra le donne e come, tale complicità, può risultare vincente. Una complicità che, a differenza di quanto accade il talune occasione nel rapporto tra un uomo con la collaboratrice donna, vuole invece le donne che siano al potere o che la supporti, sullo stesso piano e con egual valore. Una commedia fresca, esilarante ma allo stesso tempo densa di significato e di messaggi positivo sul ruolo delle donne nel mondo.

    Una commedia che traccia anche la scia di quella che sarà questa nuova stagione teatrale del Teatro Mario Scarpetta, su cui ha puntato il direttore artistico Pierluigi Iorio: ossia mettere al centro della riflessione la donna ed il suo valore nella società, allontanando pregiudizi e violenze.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli