27.9 C
Sassano
venerdì, 1 Luglio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sala C., donna vittima di incendio doloso: arrestato il compagno per femminicidio pluriaggravato

    {vimeo}298834997{/vimeo}

    Omicidio pluriaggravato a cui si aggiungono anche la crudeltà e la premeditazione, è questa l’accusa con cui i carabinieri della Compagnia di Sala Consilina diretti dal Capitano Davide Acquaviva hanno sottoposto al fermo del compagno della donna di origine rumena rimasta vittima dell’incendio che è divampato all’interno della sua abitazione, sita in Via Sagnano di Località Tressanti a Trinità di Sala Consilina nel pomeriggio di ieri.

    La donna, Violeta Senchiu di 32 anni, è deceduta nella mattinata in ospedale a causa della gravità delle ferite riportate nell’incendio che, dalle indagini dei militari dell’arma, è stato appurato sia di origine dolosa, e che le avevano provocato ustione sul 100% del corpo. Gli uomini del Capitano Acquaviva hanno ricostruito la dinamica dell’efferatissimo femminicidio perpetrato dall’uomo ai danni della convivente. 

    A seguito della presa visione delle telecamere di videosorveglianza ubicate nei pressi dell’abitazione i militari hanno avuto modo di accertare che il 48enne si era recato nel pomeriggio di ieri presso un locale distributore di carburanti dove si era procurato due taniche di benzina, per poi tornare a casa.

    Pare che al suo rientro nell’abitazione l’uomo abbia versato il liquido sul pavimento dove si trovava la donna peraltro vicina al caminetto, provocando l’immediato divampare dell’incendio che ha coinvolto l’intera abitazione.

    Ferite gravissime quelle riportate dalla donna che è stata trasportata fuori dell’abitazione dallo stesso coniuge e da un vicino di casa che  ha prestato immediatamente soccorso alle donna rimasta purtroppo vittima del brutale omicidio.

    I militari dell’arma, giunti immediatamente sul posto insieme ai Vigili del Fuoco, per effettuare il sopralluogo e le verifiche hanno posto sottosequestro l’abitazione e, dal grave quadro indiziario a cui si sono aggiunte attente e serrate attività investigative hanno ricostruito quanto accaduto ed hanno proceduto all’immediato fermo per omicidio pluriaggravato, per futili motivi crudeltà e premeditazione il 48enne di Sala Consilina che, al momento si trova ricoverato presso l’Ospedale per aver riportato ustione agli arti inferiori e superiori.

    L’uomo è al momento piantonato dai carabinieri. Dolore e sconcerto tra la comunità che alla notizia è rimasta basita per la tragicità degli accadimenti. La donna lascia 3 figli piccoli

    Anna Maria Cava

     

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli