13.3 C
Sassano
sabato, 1 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sala C. -Nemoli, gemellaggio nel nome del Beato Domenico Lentini. Una reliquia conservata nella Chiesa della SS Trinità

    {vimeo}121018679{/vimeo}

    Le reliquie e la statua del Beato Don Domenico Lentini hanno lasciato ieri la chiesa della SS Trinità dove sono rimaste per 7 giorni per tornare nella loro casa a Nemoli dove sono custodite. Intorno alle ore 17,00 la comunità di Trinità di Sala Consilina con il parroco Don Gabriele Petroccelli è partita alla volta di Nemoli per accompagnare le reliquie del Beato dove ad attenderli vi era tutta la comunità con il Vescovo della diocesi di Tursi Lagonegro Francescantonio Nole e il parroco  Don Maurizio Giacoia. Il corte partito da Trinità con a capo il pullman seguito da auto, è giunto presso la chiesa di Nemoli dove è stata celebrata la Santa Messa. A seguire un significativo momento con il discorso dei due sindaci dei comuni di Nemoli Domenico Carlomagno e di Sala Consilina Francesco Cavallone che hanno dato inizio ad un gemellaggio tra le comunità nel nome del Beato Domenico Lentini, con la firma di una pergamena. Inoltre, il parroco Don Maurizio Giacoia, su disposizione del Vescovo Mons. Francescantonio Nolé ha consegnato al parroco Don Gabriele Petroccelli una reliquia, consistente in un frammento osseo del Beato Domenico Lentini, che sarà custodito presso la Chiesa della SS Trinità. Un importante giorno che è stato accolto con grande favore da entrambe le comunità protagoniste ieri a Nemoli dove una festa organizzata in onore degli ospiti di Sala Consilina ha rappresentato il modo migliore per dare il via al gemellaggio, consentendo al folto numero presente di potersi confrontare, di dialogare e di dare il via al senso di socialità e di unione nel nome del Beato Don Domenico Lentini

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli