20.7 C
Sassano
giovedì, 30 Giugno, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sala C., reggente all’IC Camera. I genitori presentano la lista ma annunciano battaglia

    Un dirigente scolastico per l’Istituto Camera è una priorità ed una battaglia di civiltà da combattere. Ne è convinta la componente genitoriale del Consiglio d’Istituto che, però, a differenza di quanto fatto dai docenti, ha deciso comunque di presentare una lista per le elezioni del nuovo consiglio d’Istituto del 21 e 22 novembre prossimi.

    Una decisione assunta nella convinzione che le battaglie vanno combattute dal di dentro e che, viste le tante difficoltà da affrontare è fondamentale il ruolo dell’organo e non si può rischiare il commissariamento. La presidente del consiglio d’Istituto Isabella Mazzeo, ha voluto così far chiarezza sulla posizione dei genitori in merito alla vicenda che ha visto la componente dei docenti, avviare la protesta pacifica non presentando la lista alle prossime elezioni al fine di chiedere un intervento deciso delle istituzioni per un dirigente scolastico effettivo al Camera e non più come reggente come invece avviene da ormai 10 anni.

    Va ricordato che, contrariamente a ciò che accade per le altre scuole dove la mancanza di un preside effettivo è dovuto alla legge Gelmini, l’Istituto Camera ha invece tutti i requisiti perché possa essere riconosciuto sede di dirigente scolastico effettivo. Ciò però pare incontrare non poche difficoltà dato che, fino ad ora, la sede del Camera è stata rifiutata dai dirigenti scolastici a cui era stata proposta.

    Un dirigente scolastico effettivo però resta una priorità al fine di garantire una crescita sana ed un’adeguata formazione ai bambini. Anche la componente genitoriale ne è convinta e, attraverso la presidente Mazzeo, ha voluto manifestare la piena condivisione della battaglia dei docenti.

    “Nella mia veste di Presidente del Consiglio uscente – scrive Isabella Mazzeo – ho vissuto pienamente tutte le difficoltà che la nostra scuola si è trovata ad affrontare nei numerosi anni di reggenza, anche in questo periodo di pandemia in cui la scuola è stata considerata più come vessillo di battaglie politiche nazionali che come luogo fondamentale per la crescita e la formazione delle generazioni future, troppo spesso in coda alla lista delle priorità da affrontare e ricettacolo di soluzioni a volte imbarazzanti”.

    Da qui la volontà dei genitori di condividere la battaglia dei docenti al fine di far giungere nelle opportune sedi una richiesta di maggiore attenzione sia da parte della Regione Campania che dell’Ufficio Scolastico Regionale. “Il nostro istituto – scrive – merita un dirigente scolastico con titolarità di sede e merita maggiore stabilità”.

    Annunciando la presentazione della lista per le prossime elezioni, spiega: “Continueremo dall’interno a far sentire la nostra voce e, insieme agli insegnati, seppure non presenti in Consiglio, faremo in modo di dare un seguito alle nostre richieste affinchè si possa addivenire ad una soluzione che dia maggiore stabilità amministrativa alla nostra scuola”

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli