15.5 C
Sassano
martedì, 27 Settembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sala Consilina. Distretto Sanitario, richiesto l’avvio del trasferimento a Sant’Arsenio. Il sindaco Cavallone annuncia battaglia

    {vimeo}114658411{/vimeo}

    Novità sul fronte distretto sanitario. Dopo l’ennesimo incontro tra amministrazione comunale di Sala Consilina e ASL di Salerno senza che si sia giunti all’accordo, ora sembra sia giunta la richiesta di avvio del trasferimento degli uffici del distretto a Sant’Arsenio. Francesco Cavallone spiega di essere a conoscenza già da alcuni giorni dell’arrivo della comunicazione ma promette battaglia spiegando che le condizioni poste erano inaccettabili per il Comune

    Nei giorni scorsi sembra sia giunta sul tavolo del direttore del Distretto Sanitario Giuseppe Di Fluri, la comunicazione dell’ASL di Salerno di procedere al trasferimento degli uffici a Sant’Arsenio, presso la struttura dell’ex ospedale. Un batti e ribatti che aveva causato negli ultimi giorni anche malesseri tra le due amministrazioni comunali ne visibili sui social network.

    Ora sembra che la querelle che ha visto contrapposti i comuni di Sala Consilina da una parte, sede attuale degli uffici del distretto e Sant’Arsenio dall’altra, nuova destinazione, secondo quanto emerge, sia giunta ad un punto di svolta. Va sottolineato sembra, perché l’amministrazione comunale di Sala Consilina ha chiaramente fatto capire di non essere disposta ad arrendersi, anzi, è ancor più decisa a dare battaglia, vista anche la prossima pronuncia del tar nel merito della questione legata al trasferimento dopo che il Consiglio di Stato aveva dato il via libera all’operazione.

    Il Sindaco di Sala Consilina Francesco Cavallone annuncia che la disposizione da parte del direttore generale dell’Asl Antonio Squillante era nell’aria, dopo che, la scorsa settimana, al termine dell’ennesimo colloquio tra le parti, erano giunte richieste a cui l’amministrazione non poteva acconsentire. Secondo quanto riferisce il primo cittadino, “L’Azienda sanitaria, – racconta Cavallone – nell’ultimo incontro – ha avanzato nuove richieste inaccettabili a nostro parere.

    Ci veniva richiesto, oltre alla gratuità dell’utilizzo dell’immobile individuato nella struttura dell’ex tribunale, anche ulteriori spese da accollare all’amministrazione comunale. Tutto ciò – sottolinea  Cavallone decisamente contrariato – è decisamente inaccettabile e noi non ci fermeremo, prima di tutto perché siamo ancora in attesa della decisione nel merito da parte del Tar, in programma nel prossimo mese. In ogni caso siamo pronti a dare battaglia”. Il Sindaco del comune capofila del Vallo di Diano, inoltre, annuncia che nei prossimi giorni convocherà una conferenza stampa al fine di fare chiarezza ed informare tutta la cittadinanza sulle motivazione che hanno poi condotto  alla decisione dell’ASL di avviare il trasferimento degli uffici del distretto sanitario da Sala Consilina a Sant’Arsenio 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli