7.9 C
Sassano
domenica, 27 Novembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sala Consilina, festeggiati ieri i 100 anni di Raffaele Casale

    {vimeo}140050763{/vimeo}

    100 anni e ricordarli tutti. Ieri sera presso il ristorante la Campagnola di Silla di Sassano , parenti e amici si sono ritrovati per festeggiare il secolo di vita di Raffaele Casale: un uomo, una storia, una biblioteca di esperienza e racconti che ha condiviso e continua a condividere con le sue figlie Carolina e Maria i suoi generi, i 4 nipoti, e le 3 pronipoti. Nato il 21 settembre del 1915, anno in cui l’Italia entra nel primo conflitto bellico, è stato protagonista della seconda guerra mondiale di cui conserva ricordi indelebili e che trasferisce ai suoi nipoti. Lucido, attento, instancabile osservatore di ciò che accade intorno a lui e ai suoi nipoti, pronto a elargire a tutti i suoi consigli di maestro di vita, Raffaele Casale è l’esempio di chi, con tenacia e affrontando non poche difficoltà, riesce a far crescere le proprie figlie nel rispetto dei valori essenziali della vita e con ideali di umanità e fratellanza. E in occasione dei festeggiamenti del suo 100esimo compleanno, questi valori, soprattutto di unità familiare erano ben visibili a tutti. Circondato dall’affetto delle sue figlie, Carolina con cui vive quotidianamente e Maria, residente in Canada ma che ogni anno ritorna per raggiungere la sua famiglia, i nipoti e le pronipoti che ieri sera lo hanno omaggiato di pergamene su cui hanno voluto imprimere il profondo affetto per il nonno, ma anche dell’intera famiglia e degli amici e conoscenti tutti. A voler festeggiare i 100 anni di Raffaele Casale anche l’amministrazione comunale che ieri sera era presente alla cena organizzata dai familiari, con il sindaco Francesco Cavallone che ha omaggiato Zio Raffaele di una targa in ricordo dell’importante traguardo raggiunto ma soprattutto per ricordare a tutti il grande valore umano e sociale che Raffaele Casale riveste per l’intera comunità salese

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli