14.8 C
Sassano
lunedì, 3 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sala Consilina. Fiamme all’isola ecologica. Bruciano rifiuti. Indagano i Carabinieri

    {vimeo}352682444{/vimeo}

    Fiamme partite probabilmente da alcune steppaglie poste nelle vicinanze dell’isola ecologica di Sala Consilina che, in breve, hanno interessato anche i rifiuti posti nella zona. Tanta paura nel pomeriggio di ieri, viste anche le recenti notizie che si sono diffuse e legate a incendi di discariche e di siti di lavorazione rifiuti. L’incendio è divampato fuori dalla zona ma, è bastato pochissimo tempo perché andasse ad investire anche i rifiuti stoccati nell’isola ecologica.

    Tra i primi a giungere sul posto avendo notato in lontananza il fumo che si sprigionava proprio nei pressi dell’area in cui è ubicata l’isola ecologica, i consiglieri comunali Nicola Colucci e Tonino Lopardo che si sono subito recati sul posto per sincerarsi di quanto stava accadendo. Appena resisi conto che il fuoco stava velocemente arrivando ai rifiuti, hanno immediatamente allertato i soccorsi e, contemporaneamente, servendosi delle attrezzature antincendio presenti sul posto, hanno iniziato i lavori di spegnimento anche al fine di evitare un ulteriore propagarsi delle fiamme. Sul posto per lo spegnimento delle fiamme e per la messa in sicurezza dell’intera area sono inoltre intervenuti anche i volontari della Protezione Civile Vallo di Diano e i vigili del Fuoco del distaccamento di Sala Consilina.

    Indagini in corso da parte dei carabinieri per risalire all’esatta dinamica di quanto accaduto e riuscire a capire cosa o chi ha scatenato l’incendio che ha poi interessato anche l’isola ecologica. Non vi sono comunque elementi che lascino ipotizzare che  vi sia stata intenzionalità nell’incendiare i rifiuti. L’area intanto p stata bonificata e messa in sicurezza da parte delle forze intervenute sul posto.

    Anna Maria CAVA

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli