6.8 C
Sassano
giovedì, 1 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sala Consilina, oggi giornata internazionale per la lotta contro la violenza sulle donne. Mattinata di eventi organizzata dal comitato Se Non Ora Quando Vallo di Diano.

    {vimeo}146890400{/vimeo}

    Dal 1999 il 25 novembre il mondo celebra la Giornata Internazionale per la lotta contro la violenza sulle donne. Un fenomeno di cui si parla spesso purtroppo sulle cronache nazionali ed internazionali con casi di donne uccise da persone che dicevano di amarle. La sensibilizzazione verso questa tematica è una delle principali attività su cui è concentrato il Comitato Se non Ora Quando Vallo di Diano che, vista la giornata celebrativa, ha organizzato un’intensa mattinata di appuntamenti dedicata ai giovani grazie alla collaborazione dell’Istituto d’Istruzione Superiore Marco Tullio Cicerone con il dirigente scolastico Maria Luisa Buono e alla partecipazione dei Carabinieri con il Capitano Emanuele Corda presente alla manifestazione e le istituzioni rappresentate dal Sindaco di Sala Consilina Francesco Cavallone. L’evento celebrativo a Sala Consilina è iniziato con l’adesione all’iniziativa di carattere nazionale che vede le piazze italiane attraversate da scarpe rosse a simboleggiare il cammino silenzioso delle donne vittime di violenza alla ricerca della libertà. Il rosso delle scarpe simboleggia il sangue versato dalle donne uccise e quindi la violenza subita ma anche l’amore, quel bellissimo sentimento che troppe volte diventa violenza. Dal Vallo di Diano, non poteva mancare la solidarietà a tutte quelle donne in Italia ma nel mondo in generale vittime di violenza che si sono viste la vita tolta oppure rovinata per sempre da segni indelebili lasciati dalle violenze subite. Questa mattina i membri del comitato, con in prima linea il presidente Maddalena Robustelli e Rosy Pepe, hanno dato vita alla sua pacifica e silenziosa protesta sulle scale cittadine che da Via Matteotti conduce in Piazza Umberto I dove sono state posizionate scarpe da donna colore rosso a simboleggiare il cammino silenzioso delle donne vittime di violenza. Un piccole esempio di vicinanza a chi ha perso la vita per mano della persona con cui quella stessa vita la condivideva ma anche per mano di persone sconosciute che hanno deciso di punirle per il semplice fatto di essere donne. A seguire tutti insieme presso l’Auditorium ITIS Gatta per parlare del tema della violenza sulle donne e del significato della Giornata Internazionale per la lotto contro la violenza. Un incontro spettacolo fatto dai giovani e per i giovani per cercare di dare risalto alla tematica. Significativa e importante per i giovani studenti la presenza del capitano della compagnia carabinieri di Sala Consilina Emanuele Corda che ha dato un ulteriore valenza all’appuntamento. “Anche noi – continuano – vogliamo dare un contributo non solo per contrastare la diffusione del problema sociale, ma soprattutto per non dimenticare le donne vittime di violenza. Su per la scalinata cittadina, – spiegano dal comitato – le scarpe rosse staranno a testimoniare un corteo di donne assenti perché cancellate dalla violenza, donne che però nella realtà avrebbero avuto tutta una vita innanzi a sé. Immaginiamole con indosso quelle scarpe, ne onoreremo la memoria oggi e ci impegneremo a tentare di salvarne altre domani”.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli