16.8 C
Sassano
lunedì, 5 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Salernitano. Incidenti stradali in aumento del 30% dopo la fine della pandemia

    Sono 2327 gli incidenti stradali che si sono verificati nel 2021 in provincia di Salerno, aumentati del 30% rispetto all’anno precedente, i decessi sono stati 50, quasi il doppio del 2020.

    A rendere noti i dati l’Aci Salerno con il report annuale in cui vengono evidenziati anche le strade e i Comuni più a rischio. Il maggior numero di incidenti e feriti è stato registrato a Salerno ma anche a Battipaglia, Eboli, Capaccio Paestum, Pontecagnano Faiano, Scafati, Nocera Inferiore, Cava de Tirreni, Agropoli, Nocera Superiore, Pagani. Il maggior numero di morti è stato invece registrato a Salerno, Eboli, Nocera Inferiore, Campagna, Casal Velino, Capaccio Paestum, Pontecagnano, Scafati, Agropoli, Pagani, Vietri sul Mare.

    “La fine delle limitazioni alla circolazione dopo l’emergenza pandemica nel 2020 ha determinato una brusca impennata di incidenti che si traduce in un picco di morti e feriti” sottolineano da ACI Salerno. Nel 2020, anno dello scoppio della pandemia, gli incidenti furono 1.791 nel salernitano, l’anno successivo 536 in più e quasi raddoppiati i morti: 31 nel 2020, 50 nel 2021, c’è stata un’impennata anche dei feriti che hanno raggiunto quota 3.455, ben 768 in più del 2020.

    Le strade con più incidenti sono risultate essere quelle urbane, le più pericolose le provinciali, regionali e statali – come riporta IlMattino – Le autostrade sono invece quelle più sicure.  Il mese con più incidenti è stato agosto, il maggior numero di morti c’è stato a giugno, mentre d’inverno gli incidenti sono diminuiti anche del 60%. Il 55% degli incidenti è avvenuto sui rettilinei (con il 67% dei morti), il 19,9% agli incroci e il 12,8% in curva. I feriti, per la stragrande maggioranza, sono ricompresi nella fascia 18-29 e 30-54 anni, i morti in quella tra i 30-54 anni e al di sopra dei 65 anni.

    “Relativamente alle cause – spiegano da Aci Salerno – molti le ritengono legate alle intemperie e invece sono legate prevalentemente a comportamenti scorretti. Occorre inoltre investire molto di più sulla sicurezza stradale e su campagne di sensibilizzazione. Noi faremo la nostra parte nelle scuole, nelle autoscuole e siamo disponibili ad un confronto approfondito con gli enti proprietari delle strade, Forze dlel’ordine e con chiunque voglia approfondire la tematica”.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli