16.8 C
Sassano
giovedì, 8 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Salerno. Maxi operazione antidroga sull’asse con il Marocco. In manette anche un calciatore

    {vimeo}173609679{/vimeo}

    Ieri mattina all’alba su ordine del gip del Tribunale di Salerno sono state eseguite quattordici ordinanze di custodia cautela (12 in carcere e due ai domiciliari) tese a smantellare una banda dedita al traffico di hashish sul territorio salernitani. Dopo dodici mesi di indagine, avviate il 6 novembre 2014, dopo l’arresto in flagranza di Antonio Franceschelli, Abdelhadi El Ghali ed Hamid El Ghali con il primo trovato in possesso di 20 kg di hashish e 33.900 euro, gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Salerno guidati dal  vicequestore Tommaso Niglio e coordinate dalla locale Procura della Repubblica hanno smascherato un gruppo che agiva tra il Marocco e il Salernitano. Gli arresti sono stati eseguiti nel capoluogo, a Pontecagnano-Faiano, Scafati, Pagani e Nocera Inferiore. L’attività investigativa ha portato nei mesi a individuare i componenti delle due associazioni, strutturate – secondo gli inquirenti – con precisa suddivisione di compiti e mansioni, come l’acquisto, il trasporto, la vendita, la distribuzione e la cessione dello stupefacente. Tra gli arrestati anche un ex promessa del calcio salernitano Fabio Salzano con un passato nelle giovanili della Cavese e Paganese, negli ultimi anni impegnato tra Promozione e Prima Categoria con Salernum e Centro Storico Salerno dove si è particolarmente distinto per la sua grande prolificità sotto porta. Il bomber della Prima categoria salernitana, infatti, era uno degli addetti alla vendita al dettaglio di hashish: gli inquirenti hanno appurato i continui contatti e la sua sostanziale partecipazione agli affari illeciti. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli