23.4 C
Sassano
venerdì, 7 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    San Rufo, cane incastrato in un tubo del depuratore: i vigili del fuoco gli salvano la vita

    {vimeo}374901689{/vimeo}

    Attento e meticoloso lavoro dei Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina che sono riusciti a restituire alla legittima proprietaria il proprio cane segugio, scomparso da tre giorni. Il cane di circa quattro anni, si era allontanato da casa e da allora i proprietari si erano messa alla sua ricerca.

    Questa mattina l’amara scoperta, da parte di alcuni operai intendi ad effettuare pulizie nei pressi del depuratore situato ai confini del comune di San Rufo. Gli uomini si sono resi conto che il cane si era addentrato all’interno di un tubo di condotta del depuratore di diametro 200. Troppo piccolo per consentire il facile recupero del segugio che, durante il suo percorso è rimasto incastrato, non potendo più tornare indietro.

    Impossibile per chiunque intervenire. Immediato quindi sul posto l’intervento dei caschi rossi che, sotto la guida del capo squadra esperto Eugenio Siena, si sono messi subito al lavoro per recuperare con celerità il cane e salvargli la vita. Operazione particolarmente complicate visto il ridottissimo diametro del tubo. A rendere ancor più difficili le operazione di salvataggio anche il lungo percorso che li separava dal posto in cui era rimasto incastrato il cane che aveva percorso un tragitto abbastanza lungo e difficile da raggiungere.

    Per tale ragione si è reso necessario intervenire rompendo il tubo stesso nel punto in cui si trovava l’animale. Operazione questa che ha richiesto il necessario intervento di un escavatore. I caschi rossi, dopo aver individuato il punto esatto in cui era posizionato il cane hanno effettuato le operazioni di scavo e quindi rotto il tubo del depuratore.

    Sono quindi intervenuti per recuperare con cautela il segugio che, smagrito è stato riportato alla luce ed affidato alle cure del veterinario dell’ASL prima di riconsegnarlo alla legittima proprietaria che, dopo tre giorni, ha potuto riabbracciare il suo cane.

    Anna Maria CAVA

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli