7.4 C
Sassano
mercoledì, 30 Novembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sanità, dall’Asl di Salerno il progetto “From farm to fork”: per sensibilizzare su corretta alimentazione

    {vimeo}352913303{/vimeo}

    Le affollate coste cilentane del periodo di vacanze, saranno il luogo ideale per intercettare il maggior numero di persone e sensibilizzarli sulla corretta alimentazione a tutela della salute. Parte così il progetto From Farm to Fork, come comunemente gli inglesi definiscono i controlli sugli alimenti a garanzia di qualità.

    Ed è proprio per evidenziare l’importanza di conoscere attentamente la provenienza e i giusti valori nutrizionale degli alimenti che quotidianamente consumiamo che è stato attivato il progetto promosso dall’ASL di Salerno ed i particolare dal Dipartimento di Prevenzione e dall’unità operativo di Pomozione della Salute diretta dalla Dott.ssa Rosa Zampetti e che, per cercare di raggiungere il maggior numero di interlocutori possibile, raggiungerà in questi giorni d’estate, i comuni costieri dell’area cilentana dove si registra una massiccia presenza turistica. 9 i comuni coinvolti nel progetto che partirà domani da Agropoli. Successivamente medici, veterniari e tecnici dell’alimentazione saranno il 14 agosto a Santa Maria di Castellabate, il 17 a Palinuro, il 20 a Paestum, il 27 agosto a Eboli con le ultime due tappe del mese di agosto a Sapri e Pioppi rispettivamente il 29 e il 31 agosto. Gli ultimi due appuntamenti sono in programma nel mese di settembre quando i referenti del progetto saranno a Cetara, il 6 settembre e infine a Salerno il 13 settembre.

    From Farm to Fork è un programma di sensibilizzazione alimentare deciso anche in virtù dei recenti dati emersi sul monitoraggio di bambini tra gli 8-9 anni che ha confermato come vi sia un’altissima percentuale di bambini in sovrappeso. Un fenomeno dovuto spesso non solo alla ingente quantità di cibo ingerita ma anche alla qualità degli alimenti scelti.

    Da qui il programma che vuole sensibilizzare verso una scelta orientata prevalentemente sul prodotto a km 0 tipico della dieta mediterranea con particolare attenzione all’uso di alimenti di stagione. Durante gli appuntamenti, i medici, i vetrinari e i tecnici presenti nelle piazze, incontreranno i residenti e i turisti per  cercare di sensibilizzarli sui temi della corretta alimentazione cercando di favorire la conoscenza e soprattutto la consapevolezza che, essere consumatori di prodotti tipici della dieta mediterranea accompagnata da corretti stili di vita, possono essere fattori determinanti per la tutela della salute.

    Anna Maria CAVA

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli