7.4 C
Sassano
sabato, 3 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sanità, De Luca incontra i commissari Polimeni e D’Amario.

    {vimeo}152414577{/vimeo}

    Un esame approfondito delle linee di intervento sulla base delle priorità e delle criticità della sanità campana. Questo l’argomento al centro dell’incontro svoltosi nella giornata di ieri a Palazzo Santa Lucia a Napoli tra il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e il commissario per la Sanità Joseph Polimeni e il sub commissario Claudio D’Amario. Con i commissari è stato concordato un nuovo piano che si fonda su quattro punti: rete ospedaliera, fabbisogno del personale e tecnologie, reti salvavita e accreditamento privati. In sintesi no alla chiusura di ospedali ma la loro riconversione; verifica delle esigenze del personale e ricognizione delle tecnologie; attivazione indispensabile di reti d’immediato intervento per l’infarto, l’ictus e i politrauma per dare subito qualità e sicurezza al sistema dell’emergenza-urgenza;  stipula contratti con strutture private accreditate ad inizio 2016 con possibilità di accordi pluriennali per offrire la possibilità di programmi di lungo periodo per i centri privati. Contestualmente scatterà un monitoraggio puntuale e mensile per evitare che i tetti di spesa vengano sforati già in estate come è accaduto finora. “Un proficuo e importante incontro con i commissari con i quali – ha dichiarato De Luca- abbiamo registrato la piena sintonia sulla svolta radicale che abbiamo avviato nella Sanità campana, a cominciare dal personale, dalle reti dell’emergenza, dal rapporto tra le strutture pubbliche e private, concordando sulla necessità di intervenire in tempi brevissimi per assicurare servizi e assistenza ai cittadini superando le criticità e seguendo le priorità indicate la settimana scorsa ai vertici di Asl e ospedali: liste d’attesa, tetti di spesa, contratti con la sanità privata”.

     

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli