6.8 C
Sassano
giovedì, 1 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sanità. Futuro dei P.O. di Polla e Sant’Arsenio. La CGIL scrive al DG Giordano

    {vimeo}233296960{/vimeo}

    La recente visita del direttore generale dell’ASL di Salerno Antonio Giordano ha suscitato speranze ma anche polemiche. In particolare sul futuro dei presidi sanitari di Polla e Sant’Arsenio. Ad intervenire con una lettera aperta indirizzata allo stesso direttore generale Giordano ma anche al direttore sanitario e al direttore amministrativo dell’ASL, sono i responsabili territoriali della CGIL Funzione Pubblica Luigi Pistone e Gino Alessandro, riferendosi alle visite in occasione delle celebrazioni in ricordo di Luigi Curto, chiedono che, gli impegni assunti si traducano in fatti concreti. Nella nota i responsabili della CGIL lamentano una scarsa attenzione rivolta nell’offrire adeguate risposte alle richieste di domanda di salute che partono dal territorio. “Se è vero – scrivono Pistone e Alessandro – come è stato sostenuto durante gli incontri che questo territorio trova risposte al fabbisogno di salute nelle sole strutture pubbliche presenti. Tale situazione come avviene in numerose altre realtà della provincia, stimola o potrebbe stimolare l’iniziativa privata accreditata, affossando del tutto le risposte faticosamente offerte dal pubblico”. Inoltre vengono anche richiesti interventi urgenti sulla struttura sanitaria della SS. Annunziata di Sant’Arsenio per il quale vengono richiesti interventi per la Sostituzione degli infissi che risultano, secondo quanto riferito nella nota, completamente fatiscenti; lavori per ripristinare la funzionalità degli ascensori, Interventi di impermeabilizzazione dell’intero tetto della Struttura; Interventi di rifacimento dell’impianto di illuminazione esterna ed Interventi di manutenzione sugli impianti di riscaldamento dell’Hospice. Altro sollecito riguarda invece il servizio di Day Hospital come dell’implementazione di servizio da effettuarsi nel nosocomio di Sant’Arsenio che doveva essere polo unico psichiatrico e di altri servizio come ad esempio polo per l’assistenza nei disturbi dell’alimentazione. “Ci auguriamo – scrivono nella lettera i responsabili della CGIL – che siano stati predisposti i progetti propedeutici all’assegnazione dei fondi per l’attuazione del piano territoriale nel plesso di Sant’Arsenio. Ci riferiamo – continuano – alla creazione dell’Ospedale di Comunità, della Unità Complessa di Cura Primaria e della AFT- Aggregazioni Funzionali Territoriali previste nel piano che abbisognano di una minima dotazione strumentale per la quale è possibile procedere con fondi di bilancio propri, per garantire il funzionamento ottimale degli ambulatori già presenti, la creazione di nuovi e la riorganizzazione di altri come il Centro Antidiabetico e DH Oncologico. Tali attenzioni – concludono Pistone e Alessandro – darebbero un senso alla scelta che merita il Nostro plauso relativa alla nomina di un Direttore dedicato alla realizzazione di quanto previsto nel piano territoriale per il plesso di Sant’Arsenio”.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli