22.4 C
Sassano
giovedì, 6 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sanità. Il Codacons scrive all’AGENAS per l’Ospedale di Polla.

    {vimeo}167721106{/vimeo}

     Ancora polemiche da parte di Roberto De Luca responsabile del Codacons di Sala Consilina in relazione all’approvazione del Piano Sanitario da parte della Regione Campania. Questa volta scrive all’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali perché si effettuino modifiche per quanto riguarda la rete dell’emergenza a sud di Salerno e in particolare nel Vallo di Diano. In un possibile percorso assistenziale dell’emergenza cardiologica, secondo il nuovo Piano Ospedaliero, l’Ospedale di Polla sarebbe uno SPOKE (cioè UTIC senza Emodinamica Interventistica) affiancato da due HUB, di primo e secondo livello, che sono Vallo della Lucania e il Ruggi d’Aragona di Salerno. Non è diversa la situazione che riguarda l’emergenza per l’ictus cerebrale, il Plesso Ospedaliero di Polla infatti resta uno SPOKE che farà riferimento all’HUB del Ruggi d’Aragona. Anche in questa ennesima missiva, Roberto De Luca continua a sottolineare la particolare configurazione orografica del territorio a sud di Salerno che registra molte difficoltà nel raccordare le varie aree con reti di comunicazione dirette. I tempi di percorrenza per raggiungere Vallo della Lucania dal Vallo di Diano in caso di emergenza cardiologica sono inaccettabili.  Con l’organizzazione dell’emergenza sanitaria così come decisa, ritiene Roberto De Luca, molti cittadini che vivono a sud di Eboli sono a forte rischio. Da rilievo inoltre alla necessità di servire parimenti zone a bassa identità di popolazione e quelle fortemente urbanizzate se non si vuole continuare a commettere macroscopici errori socio-politici. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli