19.7 C
Sassano
domenica, 2 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sanità. Le OO.SS e Comitato Curo chiedono di bloccare il trasferimento della farmacia distrettuale a Sala Consilina

    ospedale sant Arsenio

    Con una nota stampa le sigle sindacali Cgil, Uil Fpl, Fials, Cisl e il Comitato Curo chiedono alla Direzione Generale dell’Asl di Salerno di “intervenire con urgenza e bloccare qualsiasi trasferimento di servizi o attrezzature nell’ambito del Distretto N° 72”. La richiesta arriva dopo le continue segnalazioni da parte di utenti e operatori sanitari relative al possibile trasferimento della farmacia distrettuale ubicata a S.Arsenio, a Sala Consilina. Le OO.SS. manifestano questa volontà al fine di evitare “questa continua guerra tra poveri” che sta solo impoverendo il territorio.

    Di seguito la nota completa. 

    “Sono diversi giorni che riceviamo email e messaggi telefonici, di utenti e operatori sanitari, riguardanti un possibile trasferimento, della farmacia distrettuale ubicata nella struttura sanitaria di S.Arsenio, a Sala Consilina.

    PREMESSO CHE:
    Il Commissario Straordinario della Sanità della Regione Campania ha approvato, in data 22/09/2016 con DCA N° 99, il Piano Regionale di Programmazione della Rete per l’Assistenza Territoriale 2016/2018. La Direzione Generale con Delibera N° 260 del 14/03/2017 ha elaborato il Piano di Completamento ed Allineamento del modello organizzativo dell’ Assistenza Territoriale dell’ASL/SA al DCA N° 99 /2016, dichiarando la Delibera immediatamente esecutiva;

    Il Piano delle Attività Territoriali Aziendale prevede per la struttura sanitaria di S.Arsenio la realizzazione di una Unità Complessa di Cure Primarie(UCCP) che ha i seguenti obbiettivi: 1) L’operatività h24 per l’intera settimana; 2) Assicurare l’Assistenza Ambulatoriale Specialistica, Infermieristica, Ostetrica, Tecnica, Riabilitativa e Sociale; 3) Effettuare la diagnosi di I° livello garantendo i servizi di supporto alle attività;

    Sulla base delle indicazioni del DCA 99/2016 sono programmati nell’ASL/SA N° 5 Ospedali di Comunità(OdC) di cui 1 nella struttura sanitaria di S.Arsenio;

    Essendo la struttura di S.Arsenio uno stabilimento ospedaliero dismesso l’ASL/SA ha previsto la realizzazione di una Struttura Polifunzionale per la Salute(SPS) che ospita più tipologie di strutture o servizi sanitari territoriali tra cui UCCP, Emergenza Territoriale, Postazione 118, ODC, Hospice ,Strutture Sanitarie e Socio-Sanitarie a favore di cittadini adulti con disagio psichico, prevedendo per questi ultimi un Centro Esordi con 6 p.l.;

    Attualmente nell’Ex Plesso di S.Arsenio oltre gli Ambulatori Specialistici, il Centro Prelievi, la Radiologia e il Servizio di Fisioterapia e Riabilitazione sono attivi l’U.O. Hospice con 12 p.l., l’Ambulatorio Territoriale di Psichiatria, il SerD(Servizio per le Dipendenze) sia la SIR che è ubicata a S.Vito. Tutti questi Servizi e Strutture Sanitarie devono garantire e assicurare assistenza e terapie a ciclo continuo sia ai pazienti che ai cittadini che afferiscono alla Farmacia Distrettuale ubicata a S.Arsenio;

    Il baricentro del SSN si sta spostando, da alcuni anni, dall’ ospedale al territorio e quindi in questo nuovo contesto l’assistenza farmaceutica territoriale deve assolvere ad un compito fondamentale e prioritario: garantire in maniera capillare l’accesso alla cura, l’uniformità delle procedure e l’equità dell’offerta nella distribuzione dei medicinali, dei dispositivi medici, dei presidi medico-chirurgici e del materiale sanitario alle U.O. Territoriali che svolgono funzioni di Diagnosi e Cura e che solo la presenza di una Farmacia di Prossimità può assicurare.

    Pertanto gli Scriventi chiedono alla Direzione Generale di intervenire con urgenza e tempestività a bloccare qualsiasi trasferimento di servizi o attrezzature nell’ambito del Distretto N° 72 al fine di evitare questa continua “guerra tra poveri” che sta solo impoverendo il nostro territorio, sia tenendo presente quanto sopra esposto sia considerando che l’ASL/SA ha in corso procedure concorsuali, per la nomina di un Direttore Sanitario unico, per le due Macrostrutture(Presidio di Polla e Distretto Sanitario N° 72) e che tra gli obbiettivi prioritari assegnati ai nuovi Direttori vi sono la riorganizzazione, la riqualificazione e l’integrazione dei servizi ospedalieri e territoriali e non la loro continua frammentazione”.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli