21.6 C
Sassano
venerdì, 7 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sanità, l’intervento della CIGL su medici alla struttura di Sant’Arsenio e Centro trasfusionale di Polla

    {vimeo}139060257{/vimeo}

    La sanità e il servizio offerto ai cittadini valdianesi torna al centro della discussione sollecitato dal referente della segreteria provinciale della CGIL Funzione Pubblica Luigi Pistone e del responsabile esecutivo dell’ASL di Salerno Pasquale Addesso che, evidenziano nuovamente le criticità presenti e persistenti nell’ex struttura ospedaliera di Sant’Arsenio per problemi legati al personale e tornano sul ridimensinamento del centro trasfusionale dell’ospedale di Polla. Le denunce arrivano in due distinte comunicazioni. In un primo intervento il referente della CIGL Pistone si rivolge al Commissario Straordinario dell’ASL di Salerno Dott. Antonio Postiglione e al responsabile di Medicina Legale dell’Asl Dott. Adamo Maiese, ricordando loro che da 3 mesi la struttura sanitaria di Sant’Arsenio è priva di un medico sanitario in quanto trasferito a Salerno. Una disattenzione che si aggiunge alle precedenti, ricorda Pistone, quando è stato privata dell’operatore addetto alla scelta e alla revoca dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri  di Libera Scelta con il servizio riattivato solo in seguito all’intervento della CGIL. Successivamente, la stessa struttura ha rischiato di perdere anche il servizio presso il centro prelievo per l’assenza, anche in questo caso del personale. Anche in questo caso, a seguito interventi specifici, il rischi è stato scongiurato e si è provveduto al trasferimento di un’infermiera dall’Ospedale di Polla alla struttura sanitaria di Sant’Arsenio in modo da garantir eil regolare funzionamento del servizio. “Oggi – scrivono Luigi Pistone e Pasquale Addesso – siamo costretti a denunciare l’ennesimo disservizio a danno dei cittadini residenti nel Nord del vallo di Diano dovuta all’assenza di un medico legale presso la struttura sanitaria da quasi 3 mesi. Chiediamo, pertanto, il ripristino urgente del servizio di medicina legale almeno con presenza settimanale, tenendo presente -continuano i referenti della cgil – che, nel distretto 72 opera già da tempo un dirigente di Medicina Legale”. Luigi Pistone e Pasquale Addesso, inoltre, rivolgendosi questa volta al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e al direttore sanitario dell’Ospedale di Polla Dott. Luigi Mandia, oltre naturalmente al commissario Postiglione, tornano sul ridimensionamento del servizio trasfusionale di Polla che da Centro e stato riclassificato a servizio raccolta, nonostante in una precedente relazione presentata dalla Commissione Accreditamente Regionale per i servizi trasfusionali fosse stata confermata la presenza dei requisiti minimi tecnologici e strutturali. Viste quindi le relazione che ne consentirebbero la persistenza e il continuo funzionamento come centro trasfusionale e non semplicemente come punto di raccolta, i referenti della CGIL chiedono un intervento immediato per la revoca del provvedimento al fine di rendere nuovamente operativo il servizio

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli