7.9 C
Sassano
domenica, 27 Novembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sanità, nuove iniziative di prevenzione contro il virus dell’Epatite A

    {vimeo}92240292{/vimeo}
    Lo aveva denunciato ai nostri microfoni lo scorso dicembre il dirigente CISL Medici Rocco Panetta: uno dei principali fattori che contribuisce alla diffusione del virus dell’Epatite A è il consumo di Frutti Rossi congelati crudi. Lo stesso Panetta, nell’intervista del 17 dicembre aveva lanciato l’allarme del rapido diffondersi del virus su cui il Ministero della Salute aveva avviato da alcuni mesi un’attenta analisi per capire quali fossero i fattori scatenanti al fine di avviare una campagna di sensibilizzazione e prevenzione. Dalle indagini, come annunciava Panetta, era emersa la presenza di sostanze scatenanti nei frutti di mare congelati così come nei frutti di bosco congelati, e lasciava anche utili consigli per evitare il contagio, in particolare la necessità di evitare il consumo di tali cibi senza prima averli sottoposti a cottura. Il Ministero della Salute, intanto continua nella sua indagine per cercare di risalire ai lotti contaminati di tali prodotti. Da recenti indagini di tracciabilità sono diversi i prodotti risultati contaminati di varia provenienza, con conseguente ritiro dal mercato. La ricerca però risulta piuttosto lunga e difficoltosa, in virtù anche della complessità della catena distributiva. Ecco perché si continua a chiedere maggiore attenzione ai consumatori, anche per il lungo periodo di incubazione del virus. Nonostante gli allarmi lanciati nel periodo pre-natalizio, infatti, è stata notata una certa disattenzione o superficialità nei consumi di tali prodotti, con un continuo utilizzo soprattutto dei frutti rossi congelati presenti in torte e dolci vari. Come detto si è già provveduto a ritirare dal mercato i cibi che sono risultati positivi nel corso delle indagini di tracciabilità, ma ciò non toglie che possano essere presenti altri prodotti contaminati. Ecco perché, si continua con la campagna di prevenzione e sensibilizzazione chiedendo ai consumatori di provvedere sempre alla cottura di tutti i cibi surgelati, ed in particolare dei frutti rossi per i quali solitamente non si ricorre alla cottura, facendoli bollire ad una temperatura di 100°. Piccoli accorgimenti per il benessere fisico che contribuiscono ad impedire il diffondersi del virus

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli