15.1 C
Sassano
lunedì, 3 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sanità. Rischio pagamento prestazioni già a febbraio

     

    {vimeo}154166199{/vimeo}

    Un provvedimento firmato dal commissario ad acta per la sanità campana Joseph Polimeni potrebbe creare nuovi problemi nel sistema sanitario campano che potrebbe già alla fine di febbraio imporre ai pazienti/cittadini di pagare le prestazioni. In sostanza questo provvedimento, firmato anche dal sub commissario Claudio D’Amario e inviato ai commissari straordinari e ai direttori della Aziende Sanitarie Locali, stabilisce tetti di spesa per il 2016 e una nuova suddivisione delle risorse con il budget annuale suddiviso nelle singole strutture in base al fatturato del 2014 su base mensile. In pratica cosa potrà accadere: un centro che ha sforato il tetto di spesa per quella mensilità sarà costretto a far pagare le prestazioni agli utenti. Sistema che potrebbe riproporsi ciclicamente ogni trenta giorni. Tuttavia, come riporta l’edizione odierna di Metropolis, sono diverse le criticità: – non tutti i centri toccheranno il tetto loro riservato nello stesso periodo; – l’imposizione del tetto di spesa che si rifà al fatturato del 2014 penalizzerebbe i privati che hanno fatto forti investimenti nel 2015 che si troverebbero a dover anticipare ogni mese quello che generalmente accade da settembre di ogni anno. Un problema di non poco conto con gli operatori del settore pronti a dare battaglia e avere un confronto con il governatore della Regione Campania che, nell’ultima campagna elettore aveva posto la sanità al centro della propria azione con particolare riferimento all’eliminazione dei tetti di spesa. E non è da escludere che proprio De Luca si troverà sul proprio tavolo questa vicenda a cui dovrà trovare una soluzione. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli