17.4 C
Sassano
domenica, 4 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sant’Arsenio. Il sindaco Coiro ordina il ripristino dei servizi

    {vimeo}127922967{/vimeo}

    Il sindaco di Sant’Arsenio Antonio Coiro interviene in modo forte sul cambiamento di orari e di servizi disposto dall’Asl di Salerno con l’ordine di servizio dello scorso 4 maggio che ha modificato i servizi offerti dal Poliambulatorio di Sant’Arsenio, dove è possibile dal 5 maggio solo la riscossione del ticket. A Padula e Sala Consilina sono stati spostati i servizi di riscossione del ticket, il rilascio delle esenzioni per reddito e la scelta e revoca del Medico di Medicina Generale e del Pediatra di Libera Scelta con la sola eccezione del rilascio delle esenzioni per patologia ritirabile solo a Sala Consilina. Il sindaco di Sant’Arsenio con un’ordinanza pubblicata nella serata di ieri sul proprio profilo facebook ordina l’immediata revoca dell’atto e il ripristino delle attività di istituto nonché la verifica della correttezza amministrativa dell’atto e l’eventuale adozione di misure repressive dei comportamenti illegittimi. Nell’ordinanza, il primo cittadino Coiro fa riferimento all’ordine di servizio dell’Asl di Salerno prot. 1075/DS del 4 maggio 2015 a firma del dott. Antonio Chiurillo, dirigente medico, e del dott. Giuseppe Di Fluri, direttore “viziato – si legge – da profili di illegittimità […] per incompetenza funzionale, in quanto, vertendo di procedimenti amministrativi e contabili, spetterebbe ove mai al dirigente amministrativo; e incompetenza assoluta, in quanto la materia di assetti organizzativi e programmatori è riservata alla programmazione e all’atto aziendale, previa validazione regionale”. L’ordinanza a firma del sindaco Coiro, considerato che la Sede distrettuale di Sant’Arsenio viene privata dei suoi servizi, che l’atto di fatti comprime il diritto all’accesso ai servizi dei cittadini dell’area nord del distretto, che l’implementazione dei servizi in altre sedi non appare motivo idoneo per il saccheggio di servizi agli utenti, ravvisati gli estremi di vizio dell’atto, ORDINA – e citiamo testualmente – Ai sigg. Dott. Antonio Chiurillo e Dott. Giuseppe Di Fluri l’immediata revoca dell’atto e il ripristino dell’attività di istituto. Al sig. Dott. Antonio Squillante Direttore Generale dell’Asl, la verifica della correttezza amministrativa dell’atto e l’eventuale adozione di misure repressive dei comportamenti illegittimi, con invito a riferirne alla scrivente amministrazione”. E’ chiaro che in merito a questo atto seguirà una risposta da parte dell’azienda sanitaria. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli