14.4 C
Sassano
lunedì, 3 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sant’Arsenio “Alimenti del Vallo di Diano”, domani all’istituto “Sacco”

    {vimeo}114337918{/vimeo}

    Una nuova idea di valorizzazione del settore agro alimentare del territorio arriva dalla collaborazione tra i comuni di San Pietro al Tanagro, Sant’Arsenio e San Rufo. Domani presso l’Istituto Sacco al via una serie di appuntamenti attraverso i quali si punta a mettere in relazione produttori locali con albergatori e ristoratori per avviare future relazioni economiche

    Dalla collaborazione tra i comuni di San Pietro al Tanagro, San Rufo e Sant’Arsenio, nasce un progetto teso a promuovere i prodotti agro alimentari del territorio con la collaborazione tra produttori e ristoratori. Il progetto che prenderà il via ufficialmente domani, sabato 13 dicembre dall’Istituto Sacco di Sant’Arsenio,  cercherà di far incontrare e magari avviare rapporti commerciali tra agricoltori operatori del settore agro alimentare con i ristoratori e albergatori del territorio al fine di inserire nelle pietanze offerte agli ospiti delle strutture ricettive prodotti locali.

    Il progetto, di durata pluriennale, sarà caratterizzato da diversi appuntamenti volti ad avviare azioni di assistenza tecnica agli operatori per il miglioramento qualitativo delle varie filiere, e per la loro sostenibilità ambientale; organizzare eventi di approfondimento scientifico, diffusione delle conoscenze, scambio delle esperienze vincenti; azioni mirate di Marketing; fiere, mostre-mercato, incontri con gli operatori professionali e i buyers. I tre comuni di San Pietro al Tanagro, Sant’Arsenio e San Rufo quindi, nell’ambito della programmazione comune dedita allo sviluppo economico dell’area, partono dal settore agro alimentare, anche per dare risposte alla crisi economica internazionale, vista anche l’importanza che le Politiche Agricole Comune rivestono tra le politiche comunitarie, mirando all’integrazione tra i vari settori agricoli, strettamente collegate anche alle attività di difesa del suolo, tutela del patrimonio rurale, salvaguardia ambientale e paesaggistica.

    L’iniziativa di sicuro interesse e di importante impatto economico può portare finalmente al raggiungimento di un obiettivo su cui si è spesso puntato, cioè valorizzare la filiera agroalimentare di pregio e  implementare i processi di innovazione senza però stravolgere le realtà ambientali e territoriali. Il progetto partirà ufficialmente domani da Sant’Arsenio e lo farà con una giornata di eventi e convegni che prenderanno il via alle 9 del mattino, per proseguire anche nel pomeriggio 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli