9.6 C
Sassano
domenica, 4 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sant’Arsenio. Uomo aggredito da un cinghiale sul Monte Carmelo

    {vimeo}195286398{/vimeo}

    Torna l’incubo cinghiali nel Vallo di Diano con un uomo che è rimasto ferito sul Monte Carmelo nel territorio di Sant’Arsenio. La presenza degli ungolati soprattutto nelle aree protette, è uno dei temi più trattati e su cui il dibattito è sempre aperto. In tutta Italia e in tutte le aree Parco viene spesso denunciato il problema degli animali che, essendo soggetti a specifici regolamenti per la caccia, vedono la popolazione in aumento esponenziale raggiungendo fin troppo spesso anche i centri abitati più a valle. Nel territorio del Parco Nazionale Cilento Vallo di Diano e Alburni si registrano ormai da anni denunce di incidenti e danni alle coltivazioni con protagonisti i cinghiali che spesso portano alla disperazione le persone. La presenza dei cinghiali e l’impossibilità di intervenire per le amministrazione comunali, soprattutto degli Alburni, aveva alcune mesi fa dato il via ad una battaglia per l’uscita dal territorio del Parco con iniziative forti vista l’esasperazione di cittadini spesso costretti, soprattutto nei piccoli comuni alburnesi, a dover condividere il centro cittadino e le piazze con gli ungolati. Oltre a dover fare i conti con le coltivazioni distrutte dagli animali vaganti. Negli ultimi mesi però la situazione apre decisamente peggiorata con i cinghiali che si sono avvicinati per cercare cibo anche al Vallo di Diano, lasciando così il perimetro e arrivando ad invadere anche le aree contigue. Anche Sala Consilina e le aree a ridosso dei Monti della Maddalena e del Monte Balzata, sono stati interessati dal fenomeno della distruzione delle coltivazioni a causa della presenza notturna degli ungolati con i contadini che si sono a volte ritrovati costretti anche a ronde notturne per proteggere il loro raccolto. Ieri l’ultimo caso che, solo per pura fortuna, non è finito in tragedia. Un uomo di Sant’Arsenio, ieri mattina si è recato sul Monte Carmelo per raccogliere della legna quando all’improvviso è stato aggredito da un cinghiale. Fortunatamente l’uomo non era solo in quel momento con i suoi amici che, trovandosi a poca distanza, attirati dalle grida, sono intervenuti allontanando il cinghiale dall’uomo. Il santarsenense, rimasto ferito alle gambe per gli attacchi ricevuto dall’animale, è stato trasportato immediatamente presso il vicino ospedale di Polla dove i medici sono immediatamente intervenuti. L’uomo, nonostante i numerosi traumi subiti non sarebbe in pericolo di vita. Ancora una volta però, la massiccia presenza di cinghiali nel territorio del Parco, si conferma problema irrisolto e su cui le istituzioni sarebbero chiamate ad intervenire in modo forte e deciso visto che, oltre ai danni economici, troppo spesso è a rischio anche l’incolumità della gente

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli