23.5 C
Sassano
giovedì, 19 Maggio, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sanza. Il 16 convegno sulla Beccaccia al Centro Studi Beccaccia

    {vimeo}233637416{/vimeo}

    “La Beccaccia in Campania, in Italia e in Europa – ricerca scientifica, monitoraggio dell’ambiente e della specie, fattori climatici, gestione venatoria” è il titolo dell’importante convegno in programma il prossimo 16 settembre a Sanza. L’iniziativa, organizzata dalla Fondazione Monte Cervati di Sanza con Centro Studi Beccaccia ed l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Sanza si svolgerà presso il Centro di Educazione Ambientale. Il Progetto Centro Studi Beccaccia è un’idea di Beccacciai d’Italia, Associazione per la “Caccia Sostenibile” ed è un nuovo strumento di gestione faunistica, finalizzato al monitoraggio della specie, attraverso l’analisi e la divulgazione di tutti i dati, relativi al periodo di sosta e svernamento della specie, sui nostri territori. Ogni CSB locale analizza il fenomeno migratorio del passo autunnale interfacciando i dati biometrici dei soggetti, prelevati durante l’esercizio venatorio, con le analisi delle vie migratorie e degli habitat frequentati dalla specie, all’interno di un monitoraggio dei fenomeni climatici sempre più imprevedibili. Il convegno moderato dal giornalista de Il Mattino, Pasquale Sorrentino, vedrà la presenza di Francesco ALFIERI Consigliere Presidenza della Regione Campania Assessorato Caccia, Pesca e Agricoltura, di Vittorio Esposito , Sindaco di Sanza; la Dott.ssa Flora Della Valle, Unità Operativa Dipartimentale Caccia Agricoltura e Foreste –Regione Campania.  Interverranno Paolo Pennacchini, Presidente Associazioni Nazionali dei Beccacciai del Paleartico Occidentale; Dott. Gianluigi Gregori Presidente Club della Beccaccia; Giuseppe Raho Presidente Beccaccia d’Italia; il prof. Alessandro Fioretti, esperto di Malattie infettive animali domestici, Università Federico II di Napoli; Alberto Pellegrini Club della Beccaccia -Progetto studio gonadi; Pasquale Raia, Tecnico Faunistico Parco del Vesuvio, Responsabile Tecnico Centro Recupero Animali Selvatici. “Una grande occasione per mettere al centro del dibattito nazionale le grandi potenzialità naturalistiche dell’area del Parco del Cilento Vallo di Diano e Alburni che orbita alle pendici del Monte Cervato, la vetta più alta della Campania, luogo di assoluto pregio ambientale e dalle caratteristiche naturalistiche di assoluto pregio – ha commentato il vicesindaco di Sanza, Antonio Lettieri – siamo grati alla Fondazione Monte Cervati di aver scelto il nostro Comune per questo importante momento di confronto scientifico”. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli