7.4 C
Sassano
mercoledì, 30 Novembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Sassano. Il sindaco chiede stato di calamità dopo la grandinata del 23 luglio

    {vimeo}134821784{/vimeo}

    In questi giorni si è fatta la conta dei danni che ha provocato il violento nubifragio che si è abbattuto sul Vallo di Diano lo scorso 23 luglio. In particolare a Sassano, la violenta grandinata ha causato ingenti danni alla viabilità, agli impianti elettrici comunali, alle opere irrigue oltre che alle colture ortive, ai vigneti, ai campi di mais, agli alberi da frutto e ad altre coltivazioni, determinando conseguenti danni economici e morali alle nostre famiglie e in particolare ai nostri agricoltori. Per questo motivo, il Sindaco di Sassano, Tommaso Pellegrino, dopo aver visitato in questi giorni alcune aziende agricolo e constatato direttamente i danni, ha chiesto al Consorzio di Bonifica del Vallo di Diano di esentare gli agricoltori e le famiglie colpite dalla grandinata dal pagamento della tassa relativa alla bonifica dei terreni agricoli per  l’anno 2016. Inoltre, ha richiesto il riconoscimento dello stato di calamità. “L’agricoltura riveste fortunatamente ancora un ruolo di particolare importanza nel Comprensorio del Vallo di Diano e – ha dichiarato il Sindaco Tommaso Pellegrino – le Istituzioni hanno il dovere di stare vicino ai nostri agricoltori e alle nostre famiglie in momenti difficili come questi”. Il primo cittadino sassanese confida nella sensibilità del Presidente del Consorzio Giuseppe Morello e dell’intero Consiglio affinché accolga questa richiesta. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli